Gaeta: mister Gesmundo " Andiamo avanti, non dobbiamo guardare l'Ausonia, n è le altre squadre".

18.02.2020 12:04 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Una sconfitta per il Gaeta ( la sesta in totale) che comunque ha fatto mantenere il secondo posto in solitaria, visto la sconfitta del Casal Barriera. E' chiaro che adesso la vetta è a + otto. " Non dobbiamo guardare n' è l'Ausonia- dice il tecnico Francesco Gesmundo - nè le altre. Domenica abbiamo affrontato una buona squadre e ben organizzata come l' Astera. Non ci hanno fatto giocare come il nostro solito. C'è mancata quella carica agonistica nel primo tempo che serve in queste partite. Nonostante tutto abbiamo avuto due - tre occasioni e poi siamo andati sotto per un errore banale. Nella ripresa abbiamo cercato in tutti i modi per equlibrare il risultato, ci siamo andati vicini, con De Santis, il suo tiro ha preso il palo pieno a portiere battuto. La voglia da parte dei ragazzi c'è stata, per agguantare almeno il pareggio. Un pò per demerito nostro e in parte per merito dell'Astrea che si è difesa con il coltello tra i denti. Adesso andiamo avanti consapevoli consapevoli di quello che possiamo fare, lo ripeto non dobbiamo guartdare a nessun avversario e pensare solo a noi stessi. Cercando di fare il massimo dei punti partita dopo, partita. Adesso l'obiettivo è quello di guardare a una partita alla volta, a cominciare da quella di domenica dove andremo a giocare a Pontinia. Guai a guardare la classifica, sarebbe l'errore più grave. Sarà un testa - coda che non possiamo sottovalutare. In casa il Pontinia si trasforma davanti alla sua gente, al di là di qualsiasi posizione di classifica".