L'analisi delle pontine in Eccellenza di PAOLO PELUCCHINI

16.09.2019 14:22 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Oramai sarà l'appuntamento fisso del lunedì sul cammino delle pontine in Eccellenza da parte del tecnico Paolo Pelucchini. E' chiaro che siamo alla seconda giornata i giudizi non possono essere ancora ufficiali per quello che sarà il cammino nel corso della stagione. ma il tecnico Pelucchini è uno che conosce molto bene questo campionato.

Gaeta: Diciamo che non era facile battere il Paliano. Lo hanno fatto con due gol e sbagliato un rigore. Il gaeta è una squadra d'alta classifica. Una squadre che vince alla grande il campionato di Promozione che mette quattro ritocchi importanti non può che fare bene anche nel massimo campionato regionale. L'amico Gesmundo non lo dirà neanche sotto tortura, ma sa bene che questa è una squadra che potrà arrivare lontano. 

Itri Calcio: Quello di Pontinia si conferma anche in Eccellenza campo difficile da espugnare. Mi dicono che ci sono diversi giocatori infortunati, questo è un classico di inizio stagione. La fortuna è quella di partire con tutto l'organico già dalla prima giornata. C'è qualcosa da registrare in difesa, poi dal centrocampo in su sono micidiali. Tra qualche settimana vedremo il vero Itri. 

Pontinia: E' un pareggio che porta autostima, potevano essere anche tre punti visto che vincevano 3 - 2 fino a pochi minuti dal termine. Anche il pari è un ottimo risultato, era importante cancellare lo zero dalla classifica. Lo hanno fatto alla grande. Aumenta l'entusiasmo in tutto l'ambiente,

Pro Cisterna: Peccato. Vincere a Sora fino a 6' dal termine è tanta roba, come si dice in gergo. Al " Tomei " anche un pari è un risultato importante. Due sconfitte in due gare, la partenza non è stata per niente positiva. Ma siamo solo alla seconda giornata. L'organico è competitivo, l'arrivo di Utzeri fa capire che a Cisterna non stanno con le mani in mano. La squadra è completamente rinnovata, bisogna dargli tempo, rispetto alle squadre più rodate. Anche loro come l'Itri usciranno da questa situazione. 

Vis Sezze: Quando prendi un giocatore come Rocco Giannone ecco che la squadra cambia. Esordio e due gol. Questi sono giocatori che ogni allenatore vorrebbe avere. Ancora una volta dopo un doppio vantaggio, si sono fatti rimontare, forse c'è un piccolo calo di concentrazione. Questa volta per fortuna è arrivato il gol della vittoria in pieno recupero, altrimenti sarebbe stata la seconda beffa consecutiva. 

Formia: I nove arrivi arrivati la settimana prima del campionato hanno cambiato il volto del Formia. Giocatori tutti campani, e sappiamo la fame di calcio che hanno. Il Formia farà un buon campionato, potrà essere la mina vagante del campionato. Una vittoria in casa e un pari in trasferta, meglio di così non potevano partire. Comunque dobbiamo aspettare ancora qualche partita per vedere il valore effettivo della squadra.