Si alza il sipario sull' Itri. Marco Ghirotto " Sarà un bel campionato, per noi che amiamo il calcio non esistono altre considerazioni".

04.09.2019 07:55 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Domenica si alzerà il sipario sul girone B di Eccellenza. La curiosità è sempre più elevata. E' stato un mercato di alto livello tutte le squadre si sono ben organizzate per quelli che sono i loro obiettivo. L' Itri calcio è una di queste. E' stato un ottimo pre campionato, ma il tecnico Marco Ghirotto non ci casca in queste considerazioni. " Tutto quello che abbiamo fatto - dice Marco Ghirotto - fa parte della prima parte di lavoro. Finalmente si entra nella settimana tipo, quella che porta all'esordio del campionato, che tutti stiamo aspettando. Chiaramente come tutte le altre squadre. Le partite fatte non sono state reali, abbiamo preso indicazioni e niente di più a cominciare dai risultati. Adesso arrivano le partite vere. Affronteremo davanti alla nostra gente l ' Astrea, squadra con bravi giocatori, società storica che ha fatto anche la C. Tutti giocatori che lavorano presso il Ministero di Grazia e Giustizia, dove non possono fare mercato perchè devono essere tutti dipendenti.La mia squadra ringraziando Dio sta bene. La formazione? grosso modo l'ho individuata, ma bisogna vedere quale sarà la collocazione dei giovani di Lega, sono loro che spostano tanti equilibri e le dinamiche. Dobbiamo decidere come partire. Sarà un campionato bello, non tosto o difficile, perchè facciamo una cosa che ci piace. Su una cosa che amiamo non possiamo dire che è tosta o brutta. Ci saranno momenti negativi, ma fa parte del gioco". Cosa dici ai tifosi? " Di starci vicino, come sempre hanno fatto. E' la cosa più semplice che un tifoso può fare. Incitare la propria squadra. E' chiaro che iniziare con una vittoria soprattutto in casa è importante. Ma lo stesso pensiero è pure per l'Astra. Perchè questo è il calcio, uno sport che amiamo tanto".