Vis Sezze - Pontinia vista dal tecnico UBALDO STEFANINI

04.11.2019 09:02 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Il Pontinia si è presentato al " Tasciotti" senza Coia, squalificato. In casa Vis Sezze tre le assenze per Formato, Loria e Antonucci. . Primo tempo da derby vero, su un campo precario, per l'abbondante acqua caduta nella notte. Due occasioni, una per parte. Al 25' bella palla messa al centro da Rosella, la fiondata di Cioè costringe Ristic agli straordinari, parata salva risultato. Al 36' è la volta del Pontinia, cambio di Gioco di Di Martino, l'ex Berisha mette il pallone al centro dell'area di rigore, Peressini mette fuori. La ripresa inizia con la Vis Sezze con il piglio giusto , al 10' bel colpo di testa di Dell' Aguzzo , con il pallone che esce sul fondo di niente. Si comincia con lanci lunghi a saltare il centrocampo perchè il manto erboso diventa sempre più pesante. Al 20' Ristic anticipa De Falco lanciato a rete, padroni di casa che aumentano la pressione con tre calci d'angolo consecutivi, con un gol annullato a Rocco Giannone per il solito fallo di confusione . A quel punto le due squadre non vogliono rischiare, in primis il Pontinia. Comincia così la girandola di sostituzioni, con i due tecnici che pensano a quel punto a non prendere gol. Alla fine è stato un punto che ha accontentato di più il Pontinia, al quale adesso manca solo la vittoria. Quando c'è da portare a casa il punto il tecnico Cencia è uno dei migliore, fa chiudere molto bene le sue squadre. La Vis Sezze sta facendo un ottimo campionato rimanendo sempre nelle posizioni che contano, con una clasifica che si accorcia ogni settimana di più. Migliori per il Pontinia l'estremo difensore Ristic, per la Vis Sezze, Giannone. 

La Foto è di Francesco Mennella