Vallo a spiegare ai giovani d'oggi chi era PIERO DI TRAPANO

22.03.2020 11:44 di Paolo Annunziata   Vedi letture

22 - 3 - 2009  22 - 3 - 2020. Sono undici anni che ci ha lasciato Piero Di Trapano.  Ciao,Piero, ma sei sempre nel cuore di chi ti ha voluto bene. Sei stato uno dei simboli della città di Latina. Una città che ti ha subito dimenticato, ma questa non è una novità. Si parlava di intitolarti una piazza, una via, alla fine neanche una lapide all'interno dello stadio " Francioni". A fine carriera da calciatore il tuo pensiero è sempre stato quello di allenare nel settore giovanile del Latina, per questo ha sofferto tanto. , ma per te non c'è mai stato spazio ( che fenomeni). Ricordo le belle serate in televisione, o le belle chiacchierate quando ci incontravamo in Piazza del Popolo. Hai lottato con tutte le tue forze contro la tua brutta malattia. Non hai mai mollato fino all'ultimo, allenando fino alla fine il Bassiano. Poi non c'è l'hai fatta più, ti sei dovuto arrendere. Rimarrai sempre nel cuore delle nostre generazioni. Vallo a spiegare ai giovani di oggi chi era Piero Di Trapano. Un giocatore dalla classe immensa, dove i valori della sport e della vita erano in cima ai tuoi pensieri. Un avversario leale, sempre. Te ne sei andato troppo presto. Ciao amico mio e da chi ti ricorda con grande affetto, sono tanti.