" CESIDIO FABRIZIO" S.S. Michele Donato - Anagni 1 - 0 Stasera seconda semifinale: Anzio - Frosinone.

04.06.2019 18:55 di Paolo Annunziata   Vedi letture

ANAGNI - S.S. MICHELE DONATO 0 - 1 

Città di Anagni: Fresilli, Crecco, Iacovissi, Colasante ( 20'pt Capraro), Massa, Mancinelli, Di Vico ( Chiodi), Ripa ( Savone), Stazi, Cellitti, Neccia ( Cardinali), All: Giorgio Foglietta

S.S. Michele e Donato: Federici, Zamboni ( Assorati), Bravi, Mollo Davide( 20'pt Di Tullio), Chinaglia, Caschera ( Mazza), Neroni, Agostini, Osman, Mari, Mollo Matteo. All: Marco Cacciapuoti

Arbitro: Capponi di LatinaSandro Rinaldi

Assistenti: Federici - Battisti di Latina

Marcatore: 30'st Osman

Note: espulso per doppia ammonizione Matteo Mari. Allontanati i due tecnici Foglietta e Cacciapuoti

PRIVERNO -  Contro ogni pronostico il S.S. Michele Donato vola in finale nella 27° edizione del " Memorial Cesidio Fabrizio. Con una gara fatta con grande spirito di sacrificio i ragazzi di Marco Cacciapuoti nell'unica vera occasione del match è andata in gol con Osman, che insieme a Mattia Bravi sono stati i migliori in campo. Diciamolo, il Città di Anagni ha avuto il pallino in mano del gioco per tutta la gara, ma la super difesa dei bianchi, ha retto sempre l'urto, contro una squadra che arrivava dal campionato nazionale e con quasi tutti 2000, mentre per il S.S. Michele Donato erano tutti 2002. Due anni di differenza che in queste categorie si vedono, a cominciare dal fisico. Città di Anagni ben strutturata fisicamente. Dopo tanta sofferenza il gol è arrivato alla mezz'ora del secondo tempo, come doveva arrivare, in contropiede. Lancio lungo per il velocissimo Osman che supera il suo avversario, il tiro viene deviato, ma sulla respinta c'è sempre lui che mette il pallone in rete, tra il boato del numerosissimo pubblico giunto dai due borghi. In quel momento la partita si accende il Città di Anagni mette in campo un forcing asfissiante, dove Mari viene espulso per doppia ammonizione. Qualche minuto più tardi prendono la via degli spogliatoi anche i due tecnici. In inferiorità numerica, Cacciapuoti mette la difesa a cinque, e con il passare dei minuti il S.S. Michele Donato era tutto dietro la linea del pallone a difesa del vantaggio. Con 4' di recupero l'arbitro decretava la fine dell'incontro tra la gioia dei bianchi che andavano sotto la tribuna a festeggiare e la rabbia dei biancorossi che escono dal torneo. E così per la gioia del presidente Sandro Rinaldi ( in tribuna con il fratello Oscar), i loro ragazzi sono in finale. Stasera seconda semifinale con inizio alle 21.00 in campo Anzio - Frosinone. Altra gara da vivere con intensità fino al triplice fischio. 

La foto è di Francesca Fabrizio