Latina Calcio: Il tecnico Vittorio Ciriello" Sono deluso, mai più lavorare con Emanuele Germano. E un ambiente di ipocriti".

18.08.2019 09:16 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Non confermato neanche prima di ricominciare. Questa è un'altra triste storia che arriva addirittura dal Latina Calcio, non da una società di bassa lega. Al tecnico della Juniores Nazionale Vittorio Ciriello, nella giornata di venerdì gli è stato comunicato che non era più l'allenatore della Juniores Nazionale. Decisione legittima, ma perchè non gli è stato comunicata nei tempi giusti? A tre giorni dall'inizio della preparazione ci sembra una cosa ridicola. I numeri sono tutti a favore del tecnico di Latina, un quinto posto neanche raggiunto da mister Pelucchini, e diversi ragazzi che hanno fatto il loro esordio in serie D. Se non fosse stato confermato a giugno, Vittorio Ciriello avrebbe sicuramente preso altre strade. Per amore della sua città a rinunciato solo per fare un nome alla panchina della Juniores Nazionale del Pomezia. " Purtroppo il calcio è anche - dice Vittorio Ciriello - anche questo. Un ambiente dover purtroppo c è della gente ipocrita che ti fa il sorriso davanti e ti accoltella di dietro. Il signor Emanuele Germano e la sua truppa mi ha fatto pagare l'amicizia che mi lega da bambino con Fabio Napolitano. Un direttore sportivo che non ha mai dato spazio a ragazzi di latina per far giocari ragazzi di fuori per la gioia sua e dei suoi procuratori. Sono 12 anni che ho allenato consecutivamente tra Lazio e Cisco Lodigiani. Mi sono diplomato Allenatore Uefa A . Non me lo sarei mai aspettato un trattamento del genere, perchè non dirmelo nei tempi previsti: Questo è Emanuele Germano, uno che non sa fare neanche una squadra al torneo di " Finestra".