Under 19 regionale: Virtus Faiti doppio colpo. Arrivano Ceti e Cirulli

06.12.2018 13:25 di Paolo Annunziata articolo letto 258 volte

In casa della Virtus Faiti adesso ci si crede. Questa Under 19 regionale che sta sorpendendo tutti. Dopo dodici giornate di campionato la matricola allenata da Fabio Bernazza, si trova in seconda posizione ad un punto dalla vetta occupata dallo Sporting Vodice e il Sora. Il presidente Ezio Favaretto ha convocato un summit con i suoi più stretti collaboratori, per decidere a questo punto cosa fare, la risposta è stata unanime, proviamo a essere protagonisti fino alla fine. E così il responsabile di questo gruppo, il fratello maggiore del presidente Daniele Favaretto, dal cilindro ha tirato fuori due graditi ritorni. Sono della Virtus Faiti, Federico Ceti, che arriva dal S.S. Michele e Donato, e Antonio Cirulli, alla casa madre dopo essere stato ferma per una scelta personale. Soddisfatto Daniele Favaretto. " Sono sicuramente - dice Daniele Favaretto - due graditissimi ritorni. Due ragazzi del borgo, che abbiamo cresciuto. Due pedine che faranno molto comodo con il passare delle settimane alla Virtus Faiti. A questo punto ci pare ovvio crederci, siamo stati una bella sorpresa. Sinceramente anche il sottoscritto non credeva in un campionato del genere. Per noi una categoria nuova con società di grande blasone. I nostri ragazzi hanno fatto vedere di che pasta sono fatti, anche nelle rare sconfitte siamo sempre usciti a testa alta. Solo a Sora non siamo entarti in partita, per i ragazzi giocare in uno stadio che ha fatto la serie C, gli ha tagliato le gambe, enorme era l'emozione in quella gara. I ragazzi stanno lavorando con molta precauzione, sabato pomeriggio abbiamo un grande scontro diretto in casa della capolista Sporting Vodice. Andremo a giocarci la partita senza alcun timore reverenziale". Sarà una Virtus Faiti quindi pronta a giocarsela a testa alta contro la regina del giorne, dove un solo punto divide queste due formazioni. Una gara da non perdere. Da Borgo Faiti sarannno in tanti a sostenere Coia e compagni.