Atletico Itri: Mister Ferone " E' stata una giornata no. Se facevamo gol nei primi 25' non so come sarebbe andata a finire".

30.10.2019 17:00 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Dopo tre vittorie consecutive si ferma l'Atletico Itri, in casa contro l'Atletico Pontinia. Chi si aspetta il tecnico Fulvio Ferone rammaricato, si sbaglia. Un tecnico che parla con grande serenità della sua squadra e di questa sconfitta. " Faccio inanzi tutto - afferma il tecnico Fulvio Ferone - i complimenti agli avversari. L'Atletico Pontinia è una bella squadra, la vittoria non la possiamo mettere in discussione. Un pizzico di rammarico è quello che potevamo andare in vantaggio, poi non so come sarebbe andata a finire la partita. Loro hanno fatto l'uno - due e la partita è finita in quel momento. non potevamo fare di più.  In una giornata no, avere di fronte una grande squadra, non hai chance di vittoria. Con un altro tipo di squadra sarebbe stata una partita diversa. Giochiamo con sette giovani dal primo minuto, ma questo non vuole essere un alibi, anzi non potrò che ringraziare sempre tutta questa rosa, dove tutti lavorano e non mancano mai agli allenamenti. Ieri alla ripresa degli allenamenti l'ambiente era sereno come sempre. Ai ragazzi ho detto che la responsabilità di questa sconfitta è soltanto la mia.Dopo il loro vantaggio, potevo sistemare qualcosa, è una sconfitta che ci fa crescere a tutti, nel calcio ci stanno.Non è l'Atletico Itri la squadra che deve vincere il campionato, credo di averlo detto in tempi non sospetti. Non posso che essere contento di questi nove punti in quattro partite. L'anno scorso abbiamo chiuso il campionato totalizzando 52 punti. Firmerei adesso per farne 53. Siamo un gruppo giovane e sottolineo che ci può stare di sbagliare a cominciare dal sottoscritto. Dobbiamo fare tesoro degli errori che abbiamo commesso domenica scorsa". Domenica secondo turno consecutivo casalingo, arriva il Roccasecca Priverno. " Avversario che domenica ha trovato la prima vittoria in campionato. Troveremo un avversario con grande entusiasmo.  Bisognerà scendere in campo con la testa giusta, e con grande rispetto dell'avversario. Siamo solo all'inizio, questi nove punti in quattro gare, come si dice in gergo per noi sono tanta roba. Non erano in preventivo. Quindi un primissimo bilancio non può che essere positivo, ci rende felici, ma sappiamo bene che c'è sempre tanto da lavorare".