Atletico Pontinia: E' tornato Federico Costanzi, l'implacabile. " Il pari di Arnara ci sta stretto. Adesso pensiamo al Nuovo Latina".

07.11.2019 16:08 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Federico Costanzi si è preso subito l'Atletico Pontinia. E' stato il colpo dell'estate. Lui che non ha mai fatto la Prima categoria è già arrivato in doppia cifra, sette gol in campionato, tre in Coppa Lazio. " Devo dire di aver trovato - dice Federico Costanzi - un campionato di Prima Categoria veramente tosto e difficile. Il livello tecnico è molto altro, a mio giudizio sono nove le squadre attrezzate, e con le altre non vinci in modo semplice. Ieri il 2 - 2 di Arnara ci sta molto stretto. Abbiamo giocato su una risaia, era già difficile stare in  equilibrio, figuriamoci se si poteva giocare al calcio. Nonostante tutto ci siamo presentati tante volta davanti al loro portiere. L'unico cruccio è che sbagliamo tante occasioni da rete. Alla fine portiamo a casa questo pareggio, adesso giovedì 21 novembre giocheremo in casa contro il Colleferro abbiamo un solo risultato, che è quello della vittoria. Bisognerà ottenerla a tutti i costi". Adesso si torna al campionato." Domenica saremo ospiti del Nuovo Latina, dove troverò prima di tutto tanti amici. Sarà una partita importante per entrambe le squadre, chi ci arriva meglio mentalmente e fisicamente porterà a casa i tre punti. Nessuna delle due squadre scenderà in campo per il pareggio. Sappiamo bene che c'è sempre tanto da lavorare, c'è da migliorare tanto nella concentrazione, e solo le vittorie ti portano a crescere sotto tutti gli aspetti. La cosa importante è che in campo alla fine si da tutto, alla fine tireremo i conti". Come si convive con questo parco attaccanti? " Con grande lealtà e stima reciproca. C'è un sano agonismo, è chiaro che piace giocare a tutti dall'inizio, siamo tranquilli. L'importante sono solo le vittorie dell'Atletico Pontinia, non chi fa gol". 

La foto è di Francesco Mennella