Atletico Sabotino: arrivano due centrocampisti. Timotini" Servono perchè la rosa è corta".

22.01.2020 12:18 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Visto i diversi infortuni e squalifiche il direttore sportivo dell'  Atletico Sabotino Angelo Timotini, è ricorso al mercato degli svincolati. Nella serata di ieri sono arrivati Giulio De Luca Montello e Simone Bosco classe 2000 ex Nuovo Latina. Due centrocampisti già a disposizione del tecnico Stefano Moretti. " Due arrivi - dice il direttore sportivo Angelo Timotini - per ampliare la rosa. In questo ultimo periodo tra infortuni e squalifiche siamo stati ridotti all'osso". Direttore, un Sabotino che non sa più vincere. " Non sono preoccupato, come ha detto mister Moretti, le prestazioni ci sono sempre state. Devo sottolineare però che in questo ultimo periodo non ho visto la giusta cattiveria e carica agonistica, senza questo nel calcio non vai lontano.Regaliamo sempre i primi 15' di gioco all'avversario, poi negli episodi siamo stati sempre sfortunati. Certe partite non le abbiamo meritate di perdere. Credo di aver sempre detto che ll nostro obiettivo era quello di un campionato tranquillo, la classifica lo sta confermando. Ai ragazzi ho detto di continuare a lavorare come sempre e la domenica scendere in campo con la giusta cattiveria calcistica. Adesso il campionato diventa ancora più difficile, tutte le squadre hanno ritoccato i loro organici, quindi sarà un girone di ritorno difficilissimo per tutti. Bisognerà essere bravi a tenere botta con tutti, anche perchè non siamo inferiori a nessuno.Tutte le partite saranno delle battaglie e bisognerà affrontarle come se fossero delle finali. Mi auguro di recuperare al più presto i giocatori infortunati, per le diverse assenze siamo andati un pochino in difficoltà,  ma sono convinto che ci rialzeremo al più presto". Domenica seconda trasferta consecutiva a Borgo Montenero. " Trasferta insidiosa, non scopriamo oggi la forza del Montenero. sarà una partita come quella di domenica scorsa a Borgo Hermada. Quindi bisognerà scendere in campo m otivato e con la tigna giusta, non ci dovrà essere nessun appagamento mentale, altrimenti sarà dura".