Bainsizza: Mister Boccitto " La vittoria a Podgora anche se è arrivata al 90' è più che meritata".

12.03.2019 09:31 di Paolo Annunziata articolo letto 306 volte

Con la vittoria ( quindicesima su 22 partite) l' Atletico Bainsizza ha consolidato il primato, in attesa della gara di recupero in programma domani da parte del Cos contro il Roccasecca dei Volsci ( si gioca sempre a Priverno). " I ragazzi hanno fatto una grande - dice il tecnico Mirko Boccitto - partita. Tenendo in mano sempre il pallino del gioco, anche se su un terreno al limite della praticabilità. Siamo stati sempre padroni del campo, la vittoria anche se è arrivata al 90' è stata meritata. L'unico rammarico è stato quello di non aver chiuso la partita. Abbiamo fallito almeno tre nitide palle gol, deco fare i complimenti al loro portiere Roma, è stato il migliore in campo, ha fatto degli ottimi interventi. L'azione al 90' che ha portato al tre a due è stata spettacolare". C'è una crescita costante da parte del Bainsizza, il tecnico Mirko Boccitto si sta confermando uno dei migliori del raggruppamento. Un tecnico che in questi due anni ha dato un'anima al Bainsizza, una squadra che lotta fino al triplice fischio. Lui è uno che non si fa distrarre dall'entusiasmo. " Preferisco guardare sempre oltre la classifica, quindi il mio pensiero è già alla gara di domenica contro l'Atletico Itri. Conosco molto bene il tecnico Ferone, abbiamo fatto il corso insieme, sta facendo un ottimo lavoro, il cammino è ancora lungo, mancano otto partite, il campionato è tutto da giocare. Non è assolutamente un discorso a due, in piena lotta ci sono anche il Montenero e il Bassiano. Il Bassiano ha fatto un grandissimo risultato vincendo a Montello, il Montenero non ha più scontri diretti da giocare, quindi non scherziamo. La matematica tiene in gioco tutte e quattro la squadre, sarà così fino alla fine". Arriva un Atletico Itri decimato dalle squalifiche che arriveranno nel pomeriggio. " Penso che si giochi sempre undici contro undici e chi scenderà in campo vorrà dimostrare al loro mister di non essere delle seconde scelte. All'andata finì 1 - 1, una gara dove abbiamo sofferto tanto. Sarà un altro test determinante, noi stiamo bene fisicamente e mentalmente. Dobbiamo semplicemente continuare a lavorare come abbiamo sempre fatto dando il massimo in campo. Il resto verrà da sè. Essere al comando della classifica è un grande risultato. questo conferma il grande valore di questo gruppo".