Bassiano: Antonio Gattamelata " Siamo un grande gruppo, non molleremo fino alla fine".

07.02.2019 11:58 di Paolo Annunziata articolo letto 254 volte

E' uno dei volti nuovi del girone pontino. Parliamo del centrocampista del Bassiano, Antonio Gattamelata. Serie D con il Palestrina e poi Falsche. " Il fallimento della società del Palestrina - dice il centrocampista di Cori -  è stata una brutta esperienza. Volevo smettere con il calcio, poi ci fu l'incontro con il direttore sportivo Gianluca Nicolò delle Falasche. Lì sono stato tre anni. Questa estate c'è stata la chiamata del Bassiano, per me era la prima volta in Prima Categoria. Dico subito che non mi sono pentito, ho trovato una società importante, seria e con un programma di prima fascia. Ho fatto la scelta migliore di quelle che avevo questa estate, dopo cinque mesi lo posso dire in tutta onestà. L'ambiente è ottimo e sano, c'è un grande gruppo e ho trovato un allenatore come Angelo Delle Donne che non ho trovato in categorie superiori. Con tanti sacrifici siamo arrivati nei quartieri alti, nessuno lo aveva pensato alla viglia, a cominciare dagli addetti ai lavori. Non vogliamo certamente fermarci adesso, lotteremo e non   molleremo per centrare le posizioni che contano". Che campionato stai vedendo?  " Un grande campionato, in certi versi anche superiore alla Promozione. Partite facili non esistono, anche domenica contro il Sabotino fino al tre a zero è stata dura. Ci siamo, siamo stati bravi dopo la sconfitta ( unica ) contro l'Agora a ripartire subito, la continuità è importante". Domenica siete di scena a Gaeta. " Questa è un'altra partita difficile. Non dobbiamo abbassare la guardia. Dobbiamo scendere in campo consapevoli dei nostri mezzi. Contro il Bassiano tutte vogliono fare la loro bella figura. Dobbiamo essere bravi per vincere la partita, così essere bravi a non perderla. Dobbiamo pensare solo a noi stessi, e non alle altre squadre"