Cos Latina: Scende in campo il presidente Dario Dragotta, sempre con grande fair play.

11.03.2019 11:47 di Paolo Annunziata articolo letto 398 volte

La gara che ha disputato il Cos Latina in casa dell'Atletico Itri per il presidente del Cos Latina Dario Dragotta sarà una partita che difficilmente verrà cancellata dalla sua mente. " E' vero afferma Dario Dragotta - è stata una partita che l'avversario l'aveva preparata molto bene a livello mediatico. Capisco che quando giochi con la prima in classifica arrivano pressioni da tutte le parti. M;a alzare i toni non è veramente bello. Una gara dettata da un grande nervosismo. Un arbitro che dopo 15' ci ha lasciato in dieci e che alla fine la partita è finita otto contro otto. E' chiaro che siamo tutti responsabili, ma la partita doveva essere gestita in un altro modo, da parte di tutti. Faccio i complimenti al presidente dell'Atletico Itri e al loro staff tecnico. Insieme alla nostra dirigenza hanno contribuito che tutto rimanesse in campo per poi salutarci in modo cordiale alla fine della gara, così come è stato. Dico una cosa le partite devono iniziare sempre allo stesso orario, non si può scendere in campo pensando ai risultati acquisiti sugli altri campi, questo porta pressione. Pressione e tensione al quale dobbiamo abituarci, visto che siamo lì in alto. Giocare contro il Cos Latina per tutte le avversarie è la partita dell'anno, noi dobbiamo essere bravi in questo. A Itri lo abbiamo fatto alla grande, recuperare la partita in otto, vuol dire che nessuno molla. Merito di un gruppo fantastico con attributi e un tecnico come Gianluca Campo di poche parole ma con tanto cuore. Adesso per la gara di recupero di mercoledì avremo tanti giocatori squalificati, ma con un gruppo coeso e valido fino alla fine, sempre". Come sempre Dario Dragotta è un presidenti d'altri tempi, alle polemiche lui risponde sempre con grande fair play. Per lui il verdetto è sempre quello del campo, senza ma, senza se.