Federico Costanzi " Non sono un traditore. Ringrazio tutti, tranne una persona che non ha mantenuto una promessa fatta".

13.07.2019 19:40 di Paolo Annunziata   Vedi letture

E' un Federico Costanzi che si sta godendo gli ultimi giorni di relax, visto che lunedì inizierà un nuovo lavoro. Contentissimo della scelta caduta sull'Atletico Pontinia: " Non mi sento un traditore - dice Federico Costanzi - quello che sto leggendo sui social ha veramente dell'incredibile.Innanzi tutto ringrazio il Pontinia Calcio con tutti i suoi  dirigenti. Tranne una persona che alla fine dei playoff mi aveva promesso una cosa che non ha mantenuto. Porterò tutti i tifosi del Pontinia nel cuore. Ho trovato delle persone che mi hanno accolto a braccia aperte, soprattutto fuori dal campo. Grazie a tutti quelli che mi hanno dimostrato un affetto vero, non di facciata. Sono contento della scelta fatta sull' Atletico Pontinia. Quello che gli avevo chiesto l'hanno trasformato da sogno a realtà. Non ho pensato alla categoria, visto che in 36 ore mi sono arrivate tante richieste tutte di categoria superiore e una di Prima Categoria. Ho conosciuto delle persone fantastiche, come sempre darò il massimo per la causa e per questa maglia. Sono contento per la disponibilità che hanno avuto Raimondo Roscioli e Massimiliano Antelmi. Anche qui ho trovato una società che non ha nulla a che vedere con la categoria. Sono contento di trovare un tecnico come Clemente Palmieri. Tra noi cè odio e amore, per me è un fratello maggiore. La Prima Categoria? Un campionato che non ho mai fatto. Mi dicono che è un campionato ancora più difficile, visto che non ci sono giovani di lega. Quindi devo entrare a livello mentale subito in questa categoria. Suderò fino all'ultima goccia di sudore per l'Atletico Pontinia". Parola di bomber.