Il salto in alto biancorosso lo firma Zanutto. " La sconfitta di Sonnino ha insegnato molto, Il fenomeno è la gente, sono meravigliosi".

14.10.2019 16:56 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Nella domenica dove tutti si aspettavano la svolta dopo la debacle di Sonnino la risposta c' stata. Si è visto subito quell'Atletico Pontinia che in estate il presidente Alberto Roscioli e il suo staff avevano disegnato. Un secco 5 - 1 al malcapitato Agora, dove si registra la prima doppietta del capitano Gabriele Zanutto. " Ieri siamo scesi in campo - dice capitan Zanutto - più convinti, con più voglia e attaccamento alla maglia. La settimana cè servita per ricompattarci, siamo ritornati sulla terra. Quello visto ieri è e il vero Atletico Pontinia" Dei due gol, il più bello? " Sicuramente il primo, su un pallone filtrante in esterna, Panetta ha messo un bel pallone, dove mi sono avventato sul primo palo e al volo ho calciato il pallone che è andato in rete. Quando vinciamo sono felice, per la nostra gente, ci dobbiamo credere come ci credono loro. Dopo la figuraccia fatta all'esordio, non pensavo che venissero così in tanti a sostenerci. Sono loro i veri fenomeni dell'Atletico Pontinia. Tutto il calore di ieri è stato emozionante, soprattutto per i compagni di squadra nuovi. Lì ho visti molto emozionati. L'importante adesso è allenarci bene e continuare a lavorare. Abbiamo capito subito com'è questo campionato di Prima categoria. Questi primi due gol, sono tutti per loro". Domenica secondi turno casalingo, arriva il Roccasecca Priverno. " Guai a dare tutto per scontato. La lezione di Sonnino c'è servita proprio per questo. Se andiamo a sottovalutare l'avversario vedendo lo zero in classifica, allora non abbiamo capito nulla. Quindi da domani testa bassa e lavorare, vogliamo continuare a vincere. Come stiamo vedendo le accreditate sono tutte a punteggio pieno, anche noi vogliamo stare in quelle posizioni".

La foto è di Francesco Mennella