Montenero: il presidente Stefano Zambellan " E' stata una decisione saggia quella di non giocare la gara".

05.02.2019 09:21 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Tutti aspettavamo il big match tra Bainsizza e Montenero per vedere come sarebbe andata a finire, invece tutto rimandato per campo impraticabile a data da destinarsi. " E' stata giusta - dice il presidente del Montenero Stefano Zambellan - la decisione di non giocare la gara. Il campo era veramente messo male.Alla fine è andata bene perchè avevamo numerose defezioni, a cominciare da quella di Tabanelli. Eravamo in formazione altamente rimaneggiata. Il recupero? Speriamo il più lontano possibile, perchè siamo in un momento particolare, non recupereremo nessun giocatore nell'imminente. Questa partita mi piacerebbe giocarla con la migliore formazione. Anche perchè quando verrà designata la data bisognerà giocare tre partite in una settimana. Adesso l'imminente futuro è la gara di domenica contro la Sa.Ma.Gor. " Partita da non sottovalutare, come dicevo ci saranno anche per domenica assenze di rilievo, ma la rosa ci permette di presentare una formazione degna di nota. Adesso queste squadre di medio bassa classifica si sono tutte organizzate, e come stiamo vedendo le partite sono tutte tirate. Massima concentrazione, questo dirò oggi ai ragazzi, queste sono le partite più delicate. Se le vinci hai fatto una cosa normale, se le perdi si aprono i processi. Le posizioni da vertice si conquistano vincendo queste partite, i scontri diretti se non si vincono, non li devi perdere". Addetti ai lavori danno il Montenero come avversaria diretta di Cos Latina e Bainsizza. " Non scherziamo. Io dico Bassiano. 37 punti non si fanno per caso. Hanno un grande gruppo e giocano un buon calcio. Il tecnico Angelo Delle Donne è il migliore della categoria. I scontri diretti in questo girone di ritorno saranno fondamentali".