Montenero: Il presidente Zambellan" A questo punto ci crediamo, con otto partite da giocare può succedere di tutto".

12.03.2019 11:58 di Paolo Annunziata articolo letto 255 volte

E' un Montenero bello da vedere, dove qualità e concretezza vanno a braccetto. Domenica a Sonnino sotto di un gol Mancini e compagni sono riusciti subito a ribaltare il risultato. Il calcio che si fa a Borgo Montenero è un calcio di emozioni, e rispetto dell'avversario. La politica che sta portando avanti il presidente Stefano Zambellan oramai è nota a tutti. Un calcio fatto di passione e di una programmazione che comincia a portare i suoi frutti. " Adesso posso affermare - dice il presidente Stefano Zambellan - che il Montenero ha tutte le carte in regola per provarci fino alla fine. Mancano otto partite e ancora tutto può succedere. Ci proviamo la squadra sta bene e continua a offrire un buon calcio. Domenica a Sonnino ho visto una squadra che ha saputo subito reagire dopo il vantaggio dei locali. Subito abbiamo pareggiato e chiuso il primo tempo in vantaggio per tre a uno. Nelle ripresa siamo stati bravi pure a soffrire. Il nostro portiere Mattia D'Aversa è stato bravo in tre circostanze con ottime parate. Volevamo la vittoria ed è arrivata. Non concordo con chi dice che il calendario del Montenero è in discesa. E' vero non abbiamo più scontri diretti tra di noi, ma dobbiamo giocare con avversarie con l'acqua alla gola. Domenica affronteremo l'Atletico Cisterna, è non è una partita semplice. Mi preoccupano più queste partite, se le vinci non hai fatto nulla di straordinario. Se le perdi va in fumo un anno di lavoro e sacrifici. Bisogna stare sempre sul pezzo, è arrivato il momento topico della stagione, dove i punti valgono il doppio. Vogliamo stare - conclude Zambellan -  nelle posizioni di classifica che contano. Lotteremo fino all'ultimo respiro".