Nuovo Latina - Atletico Pontinia: Giovannelli e Palmieri a viso aperto.

09.11.2019 08:33 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Gol, gol la gara tra Nuovo Latina e Atletico Pontinia sarà una questione di gol. O almeno così dicono i numeri sul cammino delle due squadre.Soprattutto in casa il Nuovo Latina è andato sempre a segno, qualcosa non quadra in trasferta. Per l'Atletico Pontinia sono venti i gol realizzati dopo cinque partite di campionato. Ci vuole poco a immaginare che sarà una partita divertente e ricca di reti. Il tecnico Roberto Giovannelli sa molto bene che la partita è ricca di insidie, perchè l'Atletico Pontinia dalla cintola in su è devastante. Una squadra che ha tutte le potenzialità per puntare al salto di categoria. " Una bella squadra - dice Roberto Giovannelli - che non scopro certamente io. Lavorano molto bene in entrambe le fasi e che ha giocatori importanti dal centrocampo in avanti. Dunque va affrontata con grande determinazione e molta attenzione in campo. Cosa potrebbe decidere la contesa? I duelli e le individualità potranno fare la differenza. Ha detto bene Costanzi, chi scenderà in campo con la giusta mentalità, porterà a casa l'intera posta. Noi dobbiamo cambiare assolutamente registro, in trasferta succedono delle cose a cui non so dare una spiegazione. A livello mentale c'è confusione, voglio vedere il Nuovo Latina che ho in mente e che non è assolutamente quello visto a Formia e domenica in casa dell'Agora".

Niente soste per l'Atletico Pontinia che dopo le fatiche di mercoledì in Coppa Lazio, è chiamata ad un test importante. La rosa lunga permette a Clemente Palmieri, di dare spazio a tutti, perchè come sempre ha detto il tecnico per lui sono tutti titolari e riserve, lo ha confermato domenica mandando in tribuna Matteo Fiori. Con il tecnico Palmieri non si scherza, le regole sono uguali per tutti. Sarà sicuramente un 4-3-3 quella che farà scendere in campo il tecnico dei biancorossi. " Affrontiamo una squadra ben - dice Clemente Palmieri - organizzata e allenata da un tecnico che è la prima scelta in questa categorie. La rabbia del Nuovo Latina sarà tanta, ma io non cambio nulla. Una squadra che ti sa aspettare per poi ripartire. Oramai il nostro gioco lo stanno conoscendo tutti. Andiamo avanti con il 4-3-3, anche se ho dei ragazzi che mi permettono di giocare anche con altri moduli".