Real Latina: il tecnico Stefanini" La squadra sta crescendo. A Montello ci sono stati negati due rigori. La partita poteva cambiare".

26.11.2019 10:44 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Due partite quattro punti. Il Real Latina griffato Ubaldo Stefanini cammina in perfetta media inglese. Con il tecnico di Roccagorga è arrivato il primno punto in trasferta. " Peccato, potevano essere - afferma Ubaldo Stefanini - tre. Abbiamo disputato un gran bel primo tempo, dove siamo andati in vantaggio con Capoccia. Un under che subito mi ha fatto una grande impressione. Poi ci sono stati negati due calci di rigori netti. Almeno uno lo doveva fischiare. La partita sarebbe sicuramente cambiata. Andavamo negli spogliatoi con un doppio vantaggio meritato. Nella ripresa il Montello è stato più presente, ma il gol del pari è arrivato su un nostro errore. Non abbiamo mai rischiato nulla, alla fine l'importante è muovere sempre la classifica. E' arrivato il primo punto in trasferta, prendiamolo come un piccolo segnale di risveglio, fuori dal nostro campo. Esperti e giovani sono sempre più coesi, questo sarà quello che ci farà fare la differenza. Anche questa settimana voglio sottolineare le prove di Capoccia e Petetta, aggiungo anche Di Razza. Si sono inseriti bene nel contesto di un campionato di Prima Categoria. Ci sono ritornato dopo tantissimi anni e devo dire che sto trovando giocatori che non hanno nulla a che vedere con la categoria. Il livello tecnico è buono. Da oggi cominceremo a lavorare per preparare la partita di domenica quando arriverà la Virtus Faiti. Stanno in saluta, anche loro hanno giocatori importanti. Noi dobbiamo far valere la legge delle partite casalinghe. Dobbiamo pensare a muovere la striscia, domenica dopo domenica. per fare altri tipi di discorsi c'è tempo". Le cronache raccontano di un migliore in campo Daniele Di Matteo, che è ritornato a dare il suo contributo dopo aver scontato la squalifica. Questi sono giocatori che ogni allenatore vorrebbe avere nelle proprie squadre, non da avversario.