Sabotino: Mister Bove" Se hanno deciso che non ci dobbiamo provare a vincere, ce lo dicano"

05.11.2018 18:56 di Paolo Annunziata articolo letto 362 volte

Non ci sta tutto il quartier generale dell'Atletico Sabotino sulla decisione dell'arbitro il signor Matteo Grassia di Formia, quando all'83' di gioco su un risultato otamai in mano del Sabotino ha deciso di sospendere la partita. In primis non ci sta il tecnico Peppe Bove. " Non capisco - attacca il tecnico Bove - questa decisione. Se non si poteva giocare la doveva sospendere alla fine del primo tempo, come è successo sugli altri campi, o addirittura al 33' di gioco come è accaduto tra Agora - Bassiano. Non ci sto, soprattutto quando la partita oramai stava volgendo al termine, una gara che il Sabotino l'ha tenuta sempre in mano. Una partita orami che stava scorrendo senza sussulti alla fine. La squadra aveva fatto una grande partita, soprattutto a livello fisico. Ancora una volta vedo una grande cattiveria nei confronti del Sabotino, con gli arbitri di Formia, ci sono dei problemi, vengono già prevenuti nei nostri confronti. Se qualcuno ha deciso che non ci dobbiamo provare a vincere ce lo dicano. Adesso vai a recuperare una partita nel mezzo di una settimana, signori, qui lavoriamo tutti, non possiamo prendere un giorno di ferie per andare a giocare al calcio. Siamo dilettanti, non professionisti. Volevamo dedicare la vittoria, perchè oramai era vittoria, questo deve essere chiaro a tutti, perchè la partita l'abbiamo tenuta sempre in mano noi, al nostro presidente Giacomo Munari, fuori Latina per problemi di salute familiari. Ci siamo tutti vicini. Adesso da domani ci prepareremo per la gara contro l'Agora, un'altra battaglia calcistica, perchè contro di noi tutte le avversarie giocano la partita della vita. Va bene così".