Sabotino: Una serata per cementare sempre di più il gruppo. Il pensiero è alla gara in casa della Virtus Faiti.

31.10.2019 09:04 di Paolo Annunziata   Vedi letture

In casa Sabotino quella di ieri sera è stata una serata vissuta, tutti insieme. Una cena voluta dal presidente Mario Micheletti e dal direttore sportivo Angelo Timotini, pre stare insieme ai loro ragazzi. Tutti presenti alla fine dell'allenamento per mangiare un buon piatto di penne all'arrabbiata ( Angelo Timotini si è scoperto un buon cuoco )  con carne e salsicce alla brace. Alla fine una mega torta con lo stemma del Sabotino. C'è soddisfazione in cava biancoverde per questi sette punti in quattro partite, a cominciare dal tecnico Stefano Moretti, dove il pensiero è alla gara di domenica in casa della Virtus Faiti. " Quello di Borgo Faiti - dice Stefano Moretti - rimane sempre uno dei campi più difficili da espugnare della categoria. Ci aspetta una gara importantissima, con una posta in palio molto alta. Guai a pensare al Faiti come una squadra da zero punti. Hanno fatto un ottimo mercato estivo, con giocatori tutti di categoria. Per noi sarà necessario affrontarla con la stessa intelligenza di queste ultime partite, compresa quella persa con il Montenero, dove è stato un bel Sabotino, Se fosse stato un incontro di boxe avremmo vinto sicuramente ai punti. In questo avvio di campionato vincere e convincere può davvero rappresentare per il Sabotino la svolta. Una squadra costruita nell'ultimo periodo e con un budget che tutti sanno. Ma per questo non mi sono tirato indietro, anzi sono orgoglioso di essere l'allenatore di questo gruppo di ragazzi, che mi stanno seguendo con grande attenzione. Andiamo a Borgo Faiti per fare la nostra partita, per sfruttare le nostre armi per provare a ottenere un successo pieno". Formazione decisa? " Aspettiamo l'allenamento di oggi, ci siamo allenati martedì, mercoledì e appunto oggi, visto che domani è festa e ho deciso di dare ai ragazzi una giornata di riposo. Lo sapete, la formazione la deciso all'ultimo, finchè non avrò parlato con tutti i ragazzi, e questo avviene due ore prima del fischio. L'obiettivo di questa gara è quello di sfruttare al massimo ogni attimo a nostro favore".