Sabotino Uno spiraglio di luce. Scende in campo come sponsor Maurizio Cavaricci

05.12.2018 15:15 di Paolo Annunziata articolo letto 772 volte

Dal tunnel all'orizzonte si vede uno spiraglio di luce. L'Atletico Sabotino, non rinuncia al campionato. La scesa in campo solo come sponsor  di  Maurizio Cavaricci e del suo fido e braccio destro Danilo Micheletti. La gestione economica e organizzativa sarà sempre a carico dell'attuale dirigenza, con il supporto di Danilo Micheletti.   a difesa del club nero verde, anche perchè c'è tanto di loro, fa capire che il campionato verrà portato a termine fino alla fine. Proprio Danilo Micheletti ieri pomeriggio ha avuto un incontro con tutti i ragazzi chiedendo a loro di scendere in campo domenica a Borgo Podgora. Cavaricci manterrà gli impegni passati e andrà poi a rifare le trattative con il suo budget. I ragazzi hanno preso tempo, non sono tanto entusiasti, uan cosa è certe domenica dovranno scendere in campo, altrimenti potrebbero esserci problemi con la lista di trasferimento. La prima notizia è quella che c'è il ritorno del tecnico Peppe Bove, Sabotino fa parte del suo dna. Mentre sono super confermate le dimissioni del direttore sportivo Luca Vitali non nè vuole più sapere di questa avventura, lui ha già messo un macigno sull'esperienza di Sabotino. Sappiamo bene che quando scende in campo Maurizio Cavaricci , porta sempre a casa il risultato. La storia calcistica dell'imprenditore di Borgo Santa Maria è sotto gli occhi di tutti, lui è uno dei pochi che sa fare calcio a tutti i livelli, figuriamoci in Prima categoria. Nel frattempo i giocatori si erano fatti il loro mercato, visto che si pensava a un ritiro dal campionato, ed erano liberi. Marcelli e Croatto avevano presi accordi con l'Agora. Tosti e Porcelli con il Montello. Micolani e Palombo con la Semprevisa, Tomassi con l'Hermada, Adesso sarà tutto da verificare, una cosa è certa il primo passo per tutti i giocatori è quello di andare a giocare domenica a Borgo Podgora. Ritorna così in sella Peppe Bove, questo per amore del suo borgo.