Virtus Faiti - FC Montenero, vista dal tecnico Maurizio Pinti Migliori in campo: Masini e Laggiri, Savarese e Salerno.

17.02.2020 09:57 di Paolo Annunziata   Vedi letture

E' stata una partita equilibrata quella tra la Virtus Faiti e il Montenero. Padroni di casa che non hanno per nulla demeritato al cospetto di una squadra più blasonata e sicuramente più esperta. La partita inizia con le due squadre molto attente nello studiare gli avversari e con un gioco che si svolgeva prevalentemente a centrocampo tanto che il primo vero affondo arriva al 12' da parte dei padroni di casa con Laggiri che supera Rocci in uscita con un tocco preciso ma la sua conclusione risulta essere debole e un difensore ospite riesce proprio a respingere davanti la linea di porta. Poco dopo è il Montenero che si rende pericoloso con un incursione in area di Savarese, il suo tiro viene respinto da un ottimo Mancini. La partita continua ad essere combattuta a centrocampo senza che una squadra riesce a prendere la supremazia territoriale. Il Faiti con il suo giocatore più rappresentativo, l'inossidabile Fabrizio Masini si rende pericoloso con un tiro dalla distanza impegna uno dei portieri più forti del girone come Rocci che devia la conclusione sulla base della traversa. Il primo tempo si conclude senza emozioni, tranne una protesta da parte degli ospiti che reclamano un calcio di rigore nei confronti del proprio capitano steso in area. La ripresa riparte sulla falsa riga del primo tempo con le due squadre sempre in partita che corrono e lottano. Al 9' l'arbitro concede un calcio di rigore agli ospiti per un fallo di Pucci nei confronti di Musilli, penalty che veniva realizzato in modo perfetto dallo specialista Aquilani. Da quel momento il Faiti accusa il colpo, ma si riprende e si butta in avanti alla ricerca del pari, con il Montenero che chiudeva ogni spazio e cerca di partire in contropiede per provare a chiudere la contesa. L'ultimo sussulto arriva al 96' quando all'ultimi respiro sugli sviluppi di un calcio d'angolo si crea una mischia nell'area di rigore con tutto il Faiti che reclama veemente con l'arbitro per un fallo di rigore che l'arbitro non assegna, decretando la fine dell'incontro. tra le ire dei giocatori di casae dei dirigenti. Probabilmente per come è andata la partita " per me" il pareggio era giusto, ma nel calcio chi butta il pallone in rete ha sempre ragione. Tre punti che ragalano la vetta in solitaria alla formazione cara al presidente Stefano Zambellan. I migliori in campo Masini e Laggiri per il Faiti. Savarese  e Salerno per il Montenero.