Cos Latina: Andrea Bellamio " Il Sabaudia? Conosco il 90% della rosa. Guai a sottovalutare questa partita".

02.11.2019 09:33 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Dopo due mesi di campionato chi avrebbe scommesso che la matricola Cos Latina si sarebbe trovata a tre punti dal play off. Invece il grande lavoro del tecnico Andrea Bellamio supportato da un gruppo splendido, ha fatto si di essere la squadra rivelazione del girone C di Promozione. Sono veramente soddisfatto - afferma il tecnico Andrea Bellamio - in generale. Sia per i risultati e poi per essere l' allenatore di un meraviglioso. Non dico che ci manca pure qualche punto, perchè non fa parte della mia indole, quindi va bene così. E' un bel campionato dove ci sono quattro squadre che hanno qualcosa in più delle altre a livello di organico. Questo è un campionato che comunque ti da la possibilità di prendere punti o perderli con chiunque, non c'è mai nulla di scontato. Domenica in casa della Pescatori Ostia potevamo portare a casa i tre punti, sarebbero stati meritati, poi purtroppo abbiamo preso gol da fallo laterale, l'attenzione deve essere sempre al massimo, soprattutto quando il pallone pare innocuo, domenica abbiamo preso gol così. Comunque un concetto deve essere chiaro, per il Cos Latina la salvezza deve essere l'obiettivo primario, se perdiamo questo punto di vista, sarà dura.Per altri discorsi c'è ancora tanto da lavorare". Mister, domani arriva il fanalino di cosa Sabaudia. ! Se il primo pensiero è quello di affrontare l'ultima della classe, siamo fuori strada. Conosco il 90& della rosa e soprattutto la formazione iniziale non ha nulla a che vedere. Di sicuro non sono tranquilli, è veramente difficile dall'esterno capire questa posizione in classifica. Quindi servirà un Cos Latina pronto a scendere in campo con la massima attenzione e umiltà, altrimenti torneremo a essere una squadra abbordabile. Sono veramente contento per questa chiamata da parte della società, mi permette di lavorare e allenare, perchè ai nostri livelli il lavoro è la prima cosa. Ho un grande gruppo che potrà dire la sua".

La foto è di Francesco Mennella