Terracina - Pescatori Ostia vista dal direttore sportivo PAOLO MARCHIORI

21.10.2019 08:58 di Paolo Annunziata   Vedi letture

C'è stata una grande prestazione del Pescatori Ostia nella prima mezz'ora. Padroni del campo con quattro tiri, nello specchio tra cui due gol, una grande parata di Angelo Stefanini e uno con il pallone di poco fuori. . Il tecnico Fabio Gerli si accorge che qualcosa non va  e fa subito un cambio dopo 35' di gioco. Esce Savarese, entra Spila, passando così dal 4-3-3 al 4-4-2. Da quel momento parte l'assedio del Terracina che va in gol al 43' con un'azione personale di Spila che mette un pallone rasoterra sul secondo palo dove c'è appostato Fiorini che deve solo appoggiare in rete il pallone. Il secondo tempo inizia così come era finito il primo, con il Terracina constantemente nella metà campo dell'avversario. I tigrotti vanno in avanti alla ricerca del pareggio creando un paio di nitide occasioni da rete che però non riesce a sfruttarle. Al 20' Fiorini  subisce un fallo in area, per è era calcio di rigore, l'arbitro addirittura fischia una simulazione di fallo e cartellino giallo. Era il secondo e così viene espulso, oltre al danno la beffa. L'attaccante esce addirittura aiutato dallo staff sanitario visto che non riusciva a stare in piedi, per la brutta botta presa alla coscia. Il Pescatori Ostia riesce ad amministrare meglio la situazione prendendo anche un pò di campo, il risultato non cambiava. Sono sicuro che 11 contro 11 il Terracina la partita la poteva pareggiare perchè i tigrotti stavano attaccando a testa bassa. Il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, per il Terracina una beffa che comunque non compromette nulla.