Nuovo Latina: Emiliano Coletta " Da gennaio è un campionato diverso, non ci sono partite semplici"

12.02.2019 10:57 di Paolo Annunziata articolo letto 265 volte

La diciottesima giornata del girone H di Seconda categoria ha consacrato il Nuovo Latina in perfetta solitudine al comando della classifica. Scende in campo il capitano dei nerazzurri Emiliano Coletta. " Innanzi tutto - afferma Emiliano Coletta - devo dire che da gennaio il campionato ha avuto un livello tecnico elevato. Tutte le squadre si sono rinforzate e organizzate. Non esistono più partite semplici come potevano essere nella prima parte della stagione. Adesso ogni domenica c'è da lottare fino al triplice fischio, come vediamo arrivano risultati impensabili alla vigilia. Anche domenica a Roccagorga abbiamo dovuto lottare fino all'ultimo respiro. E' stata una partita rocambolesca, condizionata dall'arbitro per entrambe le formazioni. Un avversario che ha fatto una grande partita, è chiaro che quando si incontra la capolista le motivazioni arrivano da sole. Noi dopo la sosta abbiamo fatto due pareggi e tre vittorie soffertissime, cosa che non era mai successa nel girone di andata. Questo fa capire che tutte le squadre si sono rafforzate, sto vedendo giocatori che fino a qualche anno fa hanno giocato in Promozione e in Prima categoria. Per me è stata una domenica speciale, visto che go realizzato il gol del quattro e tre. Angolo chirurgico calciato da Lorenzo Proia, di testa ho colpito il pallone mandandolo in rete, questo a sette minuti dalla fine della gara. Un gol pesante che ci permette di stare al comando in solitudine visto la sconfitta della Vjs Velletri a Cori. Potevamo averne sei di punti di vantaggio, ma non serve a nulla ricordarlo, anzi ci fa arrabbiare di più". Domenica arriva il Campo di Carne. " Avversario che in tre gare ha fatto sette punti. Rispetto all'andata anche loro si sono rinforzati. Ci aspetta un'altra battaglia che giocheremo senza Gravina e Crocetti, due pedine importanti per questo Nuovo Latina. Ancora non abbiamo fatto nulla, la salita è sempre più difficile da scalare. Siamo un grande gruppo che subito si è amalgamato dal primo giorno della preparazione, non era semplice. Il grande merito è del tecnico Roberto Giovannelli, che prima di tutto ha pensato ad amalgamare il gruppo e a farlo calare nella categorie. Alle spalle c'è una grande società. Voglio ringraziare il vice presidente Giampietro Bordignon, sempre presente al campo e soprattutto ci segue in trasferta, la sua presenza è importante per noi giocatori. Da oggi alla ripresa degli allenamenti il pensiero dovrà essere solo sull'avversario di domenica prossima.