S.S. Pietro e Paolo: Libertini " Una sconfitta che fa male. Abbiamo creato una marea di palle gol, non c'è stato nulla da fare".

04.02.2019 10:40 di Paolo Annunziata articolo letto 148 volte

Sono quelle sconfitte difficili da digerire. Nè sa qualcosa il tecnico del S.S. Pietro e Paolo Giovanni Libertini, nella sconfitta, interna maturata ieri contro la  Virtus Campo di Carne. " Una sconfitta che - dice il tecnico Giovanni Libertini - brucia. E ' stata una partita dove abbiamo costruito ina marea di palle gol. Loro hanno fatto giustamente una partita d'altri tempi, difesa e contropiede quando ci riuscivano. Siamo partiti bene, già due clamorose palle gol, dopo cinque minuti di gioco. Queste sono partite che quando non le sblocchi diventano difficili. Poi abbiamo messo anche del nostro, per 50' minuti ci siamo bloccati, dopo il loro gol è diventato ancora più difficile. A perte quel calo, ai ragazzi non posso dire nulla, peccato ci fermiamo sempre sul più bello. Ma a parte questo, non toglie nulla al campionato che stiamo facendo. Sullo 0 - 0 c'è stato annullato un gol parso regolare, ma non è questo il problema. C'è poco da dire ai ragazzi, ho ho visto che i più amareggiati erano proprio loro. Lo ripeto ancora non so darmi una risposta sul quel calco che c'è stato. Nè parleremo domani alla ripresa degli allenamenti e popi cominceremo a preparare la gara di domenica in casa dello Sporting Pomezia. Noi continuiamo a guardare a casa nostra, consapevoli di quello che è il nostro obiettivo".