Massimo Zanella " La Virtus Faiti non è inattiva, il contrario sarebbe deleterio".

26.03.2021 16:53 di Paolo Annunziata   Vedi letture

L' emergenza sanitaria ha messo in ginocchio i settori giovanili, visto che la stagione è chiusa e all'orizzonte non si vedono mini tornei in programma. La zona rossa non permette ai ragazzi neanche di allenarsi singolarmente. Il responsabile delle giovanili della Virtus Faiti Massimo Zanella racconta come il lavoro del club andrà avanti. 

" La Virtus Faiti - dice Massimo Zanella - non è inattiva. E' vero non ci possiamo vedere e allenare sul campo, ma tutti gli allenatori con la mia supervisione hanno dato dei lavori specifici da fare ai ragazzi da casa. Continuiamo a tenere con tutte le precauzioni del caso l'attività in movimento. Senza l'assillo della partita della domenica, del risultato gli allenatori hanno lavorato con molta calma e dedizione sotto l'aspetto tecnico. Tutti i gruppi per quello che ho potuto vedere sono cresciuti sotto l'aspetto tecnico. Certo, ci manca la verifica sul campo, ci manca il confronto domenicale. Mi auguro che prima o poi veniamo fuori da questa situazione non buona. Il calcio è sociale, confronto, il calcio è la partita la domenica. Il futuro? In prospettiva dobbiamo potenziare e migliorare ancora di più il nostro settore giovanile agonistico, tanto è stato fatto, ma non ci possiamo formare. Sono già al lavoro per pianificare i nostri gruppi di squadre, con l'arrivo di qualche altro allenatore.La Virtus Faiti non è inattiva,il contrario sarebbe deleterio".