Polisportiva Carso: Il direttore Massimo Screti " Noi siamo pronti a ripartire".

09.05.2020 10:25 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Solo in questi giorni stanno arrivando le prime aperture, che però riguarda il calcio professionistico. Le squadre dilettanti e giovanile sono invece costrette  ad attendere nella speranza che le possano presto consentire la ripresa in tutta sicurezza. In casa della Polisportiva Carso si aspettano notizie certe, per iniziare a programmare. Nè parliamo con il direttore sportivo Massimo Screti, dalle sue parole si evince la stabilità e la determinazione di una società che è ben pronta a ripartire in quarta al termine di questo periodo di stop. 

" Credo che la stagione a questo punto sia finita. Non riesco a capire tutto questo ritardo a dire che i campionati sono terminati, dando indicazioni per la prossima stagione. La Polisportiva Carso è pronta per ripartire, anche perchè per tutti i nostri gruppi bastano solo dei ritocchi, visto che dalla base ogni anno salgono i nostri ragazzi per disputare la categoria superiore". 

Quanto pesa rinunciare agli eventi dei mesi primaverili / estivi?

" Pesa tantissimo. La Polisportiva Carso è sempre stata una delle protagoniste nei tornei della capitale a cominciare dal " Peppe Viola". Eravamo presenti a tornei internazionali anche dalle parte dei Castelli Romani. Andavamo anche a tornei fuori regione. Oramai la Polisportiva Carso è conosciuta negli ambienti giovanili di una certa caratura. Non possiamo mettere in vetrina i nostri giovani migliori in platee importanti, il danno economico lo potete immaginare. Il nostro oramai è un percorso che va avanti da solo, grazie al lavoro del nostro Gennaro Del Prete alle spalle c'è un progetto importante e abbiamo alle spalle persone che ci aiutano e credono in noi. Il futuro della Polisportiva Carso non è assolutamente compromesso". 

Parlando di futuro è ancora troppo presto per proiettarsi verso la prossima stagione?

" Il problema è che non arriva nessuna comunicazione ufficiale dai Comitati e ancora non è stato messo il punto finale della stagione passata, può ancora succedere di tutto. Solo quando avranno fatto chiarezza sulle classifiche con relative promozioni e retrocessioni , le società potranno capire a che campionato partecipare. Ripeto, credo che decretare la fine della stagione sarà una proforma perchè escludo che si possa ritornare a giocare. Spero solo che prendano queste decisioni al più presto possibile, per fare iniziare il prossimo campionato in maniera regolare. C'è tutto un discorso di preparazione atletica da mettere a tavolino con tutte le problematiche connesse, che tutti sappiamo e che non sto a ripetere. Le domande da fare sono tante. Noi siamo abbastanza attrezzati bene e per il futuro ci adegueremo. Siamo in attesa di questo benedetto comunicato, come penso tutte le altre società"