Il tecnico Gesmundo " La proposta del presidente Zarelli, non mi dispiace"

21.01.2021 12:56 di Paolo Annunziata   Vedi letture

La proposta del presidente del Comitato Regionale Melchiorre Zarelli - afferma il tecnico del Gaeta Francesco Gesmundo - non mi dispiace. Certo, sarà un tour de force, mi pare ovvio. Nei tempi ci si sta molto stretti. Anche perchè non si può iniziare con la prima gara ufficiale con pochi giorni di preparazione alle spalle. Dopo tre mesi e mezzo di stop si rischiano degli infortuni molto seri. Però dall'altra parte mi piace l'idea di giocare tutte le partite, affrontando tutte le squadre con gare di andata e ritorno. In quella circostanza si vedranno tutti i valori tecnici del collettivo. E' normale che fino a questo momento i campionati sono falsati e parlo dalla serie A alla serie D. Giocare negli stadi vuoti è deprimente, come vediamo ci sono tante le partite da recuperare, in serie D il Formia deve recuperare ben quattro partite, alla fine giocheranno tre gare a settimana, per più di un mese. Non possono essere campionati regolari. Siamo tutti fiduciosi per un' eventuale ripartenza. Le difficoltà ci saranno, il protocollo sarà come quello del campionato di serie D e stiamo vedendo che anche con un protocollo più  lento ci sono ancora tante partite da recuperare. Comunque il Gaeta si farà trovare pronto ai nastri di una ripartenza. Ci toccherà subito scendere in campo se la proposta verrà accettata contro in trasferta in casa del Ferentino".