Marco Ghirotto " Siamo tutti disorientati, la confusione rimane tanta, non solo sotto l'aspetto sportivo"

22.02.2021 19:42 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Il conto è oramai è alla rovescia. Tutti gli addetti ai lavori del massimo campionato regionale ( Eccellenza) aspettano con trepidazione la decisione che arriverà nel pomeriggio da parte del Coni. se decideranno che l' Eccellenza farà parte di un campionato nazionale, si scenderà in campo. Questo è il pensiero del tecnico della Pro Cisterna Marco Ghirotto a 24 ore dalla decisione finale. 

" Innanzi tutto - dice Marco Ghirotto - la confusione rimane tanta. Siamo tutti disorientati. Non parlo solo dell'aspetto sportivo, ma a 360 gradi. Se decvideranno di scendere in campo, l'accolgo come un segnale di vita e di speranza. Però è anche vero che i problemi rimangono, sarà molto difficile recuperare l' aspetto motivazionale, dobbiamo raschiare fino a fondo tutte le motivazioni, questo vale per tutti, non solo per noi allenatori. L'aspetto organizzativo sarà determinante, a livello di protocolli. Stiamo vedendo che in serie D non sono impeccabili, stanno funzionando poco. Se ci sarà una eventuale ripartenza dell' Eccellenza,mi dispiace per quello che potrebbe essere un aspetto discriminante per tutte le altre categorie sotto all' Eccellenza, soprattutto per i tanti giovani. Il Format? Scendere in campo senza retrocessioni non ci sarà alcun valore sportivo. Dicono che le società possono decidere anche di non scendere in campo o se lo faranno con tutti i giovani di Lega, perchè la categoria la manterranno. Se questo sarà il regolamento, non sarà calcio. Le competizioni esistono perchè ci sono promozioni e retrocessioni, questo è il calcio. Siamo arrivati all'ultimo giorno, aspettiamo su quello che decideranno, e poi valuteremo".