Ubaldo Coco " La proposta del presidente Zarelli? Devono decidere le società, noi siamo semplici dipendenti".

20.01.2021 12:23 di Paolo Annunziata   Vedi letture

La proposta del presidente del Comitato Regionale Lazio, Melchiorre Zarelli, ha fatto subito il giro tra gli addetti ai lavori. Una linea guida che è stata ben accettata soprattutto dai tecnici e giocatori. Il tecnico del Pontinia Calcio, Ubaldo Coco si chiama fuori. 

" Se sarà così - dice il tecnico Ubaldo Coco - è ovvio che l'accetteremo. Su questo però deve essere la società a dire la sua, noi siamo dei semplici dipendenti. I problemi saranno veramente tanti, condivido tutto quello che ha detto Walter Pelle. Ci saranno in generale una marea di infortuni, le rose per forza di cose dovranno essere più numerose. Si dovrà giocare in totale sicurezza, ci sarà? Due settimane di preparazione mi sembrano poche, anche qui a ragione Marco Ghirotto si parte tutti alla pari, i problemi sono pre tutti non solo per alcune società. A una ripartenza credo al cinquanta per cento, , non credo che per il 6 febbraio data utile per cominciare gli allenamenti collettivi saremo pronti per ritornare a giocare in sicurezza. Attuare il protocollo sanitario per ogni singola società ci sarà un aggravio di spese. Se qualcuno prenderà il Covid dovrà stare fermo per due mesi, così si rischia di perdere il lavoro e di stare indietro con gli studi. Bisognerà fare molto attenzione, aspettiamo e vediamo cosa succederà".