Vis Sezze: Il vice presidente Renato Gori" E' una vergogna ripartire senza retrocessioni. Sono rimasto offeso dalle parole della presidentessa del Ladispoli

21.02.2021 07:00 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Il riconoscimento dell' Eccellenza come interesse nazionale permetterà la ripresa di questa categoria. Questo è quello che è stato deciso nella riunione del direttivo della LND del 5 febbraio. Un campionato importante che sta lasciando più di qualche perplessità per via del tema della mancanza delle retrocessioni. Non ci sta il vice presidente della Vis Sezze, Renato Gori.

" E' una vergogna - attacca Renato Gori - è un vero scandalo se così fosse. Innanzi tutto la situazione non promette nulla di buono, comunque se si dovrà scendere in campo è una vera vergogna. Le competizioni sono nate con le promozioni e le retrocessioni. Vorrei veramente conoscere questi personaggi della LND che hanno proposto una cosa del genere. E' una vergogna totale, posso accettare di giocare solo il girone di andata, perchè i tempi sono sempre più stretti. Ma quando la comunicano una decisione finale con il format da attuare, devono essere chiari, ma da subito. Non lo possono dire cinque giorni prima la data di una eventuale ripartenza. La presidentessa del Ladispoli non si deve permettere di dire che le società che non vogliono giocare perchè non hanno i soldi per continuare. Mi sono sentito offeso da questa dichiarazione, guardasse a casa sua, senza chiamare in ballo altre società. Il calcio è una cosa seria, non è una barzelletta. Sarebbe tutto falsato, ma non pensiamo a quei giovani di lega che prenderanno otto - nove gol a domenica? Così lì  bruciamo e scappano dal calcio. Senza retrocessioni per chi non deve lottare per il salto di categoria non ci sarebbero motivazioni. Tutt' oggi ripartire non è semplice, bisogna riorganizzarsi, riprendere la forma necessaria. La Vis Sezze che sia chiaro se si dovrà ritornare in campo si farà trovare pronta. La LND e la FIGC metta mano al portafoglio, questo è il primo passo, invece di chiedere la seconda rata dell'iscrizione al campionato 2020 / 2021".