Nuovo Latina: Settore Giovanile, Il responsabile è Fabrizio Cencia

03.08.2021 12:07 di Paolo Annunziata   vedi letture

Il Nuovo Latina c'è. Non con la prima squadra, ma con un suo settore giovanile. Una filiera che vede tutte le categorie presenti, con tutta l' agonistica e la Scuola Calcio. Il nuovo responsabile di tutto il settore è Fabrizio Cencia. ( Foto Francesco Mennella)  Un profilo di prima fascia quando si parla di settore giovanile. Basta solo l'esperienza fatta con il Latina Calcio per capire la sua abilità nel gestire queste fasce di età nel comporre le squadre. Rispetto, lealtà e quando deve dire una cosa la dice in faccia, non le manda certo a dire. E' pronto per questa nuova avventura, una vera scommessa, visto che si parte da zero. 

" Quando mi è stata fatta - dice Fabrizio Cencia - questa proposta non ci ho pensato più di due volte. Anche perchè mi è stata fatta da un amico fraterno. Per me l' amicizia è sacra, non ho paura a partire da zero, nè ho vissute di queste esperienze a cominciare da quella con il Latina Calcio. E' chiaro che poi non ti arriva nessun grazie, ma questo lo so molto bene. Sono orgoglioso di questa chiamata dia parte di un mio caro amico. Un amico di quelli che ti sono sempre vicini, soprattutto quando stai fuori dai giochi, questi sono amici veri. Al mio fianco ci sarà Alberto Novelli, uno che conosce molto bene la realtà Nuovo Latina. sarà il mio stretto collaboratore. Lo ringrazio di cuore per quello che sta già cominciando a fare. Partiamo da zero, ma con grande entusiasmo, questa è la nostra arma vincente. Ripeto saremo presenti in tutte le categorie di settore giovanile con la Scuola Calcio. peccato che non è potuto iscrivere la prima squadra, posso assicurare che ci abbiamo provato fino alla fine, ma con grande rammarico non ce l' abbiamo fatta. Partiamo dalle fondamenta, tra qualche giorno annunceremo tutto lo staff tecnico, partiamo con un pò di ritardo, ma ci rimetteremo subito in carreggiata. Sta nascendo un settore giovanile dalle giuste ambizioni, una cosa è certa non ci sentiremo inferiori a nessuno".