L' Aurora Sabaudia sente profumo di ripartenza. Luigi Di Giorgio" Vedo un grande entusiasmo, saremo protagonisti"

05.05.2021 16:35 di Paolo Annunziata   Vedi letture

C' è tanta voglia di ripartire in casa del Sabaudia. L' Aurora è pronta a programmare la prossima stagione di Prima categoria. Una squadra che prima della sosta dopo tre giornate era ai vertici della classifica. La voglia è sempre la stessa, così come dice il leader di questo gruppo, Luigi Di Giorgio. 

" E' vero - afferma l'attaccante di Priverno Luigi Di Giorgio -  c'è tanta voglia di ripartire. So che si stanno già muovendo, sono arrivate le conferme per mister Ramazzotto e per la maggior parte della rosa.C'è una dirigenza che sa lavorare molto bene, a cominciare dal Settore Giovanile. Si stanno incontrando perchè c'è tanta voglia di ripartire. Io da sabaudia non mi muovo, ci sono tutti i presupposti per fare bene, La squadra come abbiamo visto era già buona, con tre innesti proveremo ad arrivare il più lontano possibile, non ci nascondiamo, lo dico già a maggio. Sabaudia merita categorie superiori, può fare anche l' Eccellenza, per l' impianto che ha. E' uno degli impianti più belli della provincia. Quando ricominci a sentire l'odore del campo per la nostra generazione la voglia ti fa dimenticare la carta d' identità. Adesso dobbiamo aspettare le linee guida della Federcalcio, speriamo che le diano al più presto, anche per sapere l'anno degli under che possono giocare, questo è importante. Bisognerà ripartire con delle certezze vere, non come i scorsi anni. Spero che la federazione esprima le sue intenzioni il prima possibile".

Bomber, come stai vedendo l' Eccellenza?

Era giusto farlo ripartire. Per me è un campionato non veritiero. I giocatori scendono in campo con la paura di un infortunio o di prendere il Covid. Parlo dei giocatori della mia generazione, non scendono in campo con la testa libera. Nè ho sentiti diversi di amici, il vero problema è questo. Il ritmo si è notevolmente abbassato, visto che sono stati fermi per più di sette mesi. Adesso incominciano ad arrivare le goleade, le società che sono fuori dall'alta classifica fanno giocare i loro under, già per vederli in una competizione ufficiale per la prossima stagione".