Il tecnico Ubaldo Stefanini" Il calcio delle mie generazioni non esiste più"

31.07.2021 10:59 di Paolo Annunziata   vedi letture

L' entusiasmo e la professionalità è sempre lo stessa. Una passione mai messa in discussione. Per lui il calcio è quello fatto di valori, dove la parola viene al primo posto. In questo periodo segue tutto il settore giovanile del suo paese, Roccagorga. Mette a disposizione la sua esperienza a cominciare dal presidente Quirino Azi. 

Mi piace il progetto - dice Ubaldo Stefanini - con il presidente Quirino Azi siamo cresciuti insieme. Roccagorga ha sempre avuto un grande patrimonio umanoIl settore giovanile a Roccagorga vuole crescere sempre di più. La struttura lo permette ed è stato formato uno staff tecnico di qualità, a cominciare dal responsabile Gianfranco Der Rocchis, c'è poco da aggiungere.Molte cose cono cambiate ora di usa molto di più la tecnologia. Adesso conta tanto la struttura fisica, ai miei tempi la tecnica, anche se eri alto 1.65 e avevi le doti andavi a disputare campionati importanti".

Mister continui a seguire il calcio dei grandi?

" Certamente si, Come sempre seguo Eccellenza, Promozione e Prima categoria, mi piacciono questi campionati perchè lì ho fatti. Seguo i movimenti di mercato, seguo il lavoro di diversi colleghi, e grazie al tuo sito controllo sempre risultati, classifiche e marcatori e prendiamo appunti. Oramai le nostre generazioni fanno parte di un calcio che non c'è più. La competenza non sembra più così fondamentale per essere ingaggiati. Questi giovani allenatori hanno tutti il computer, smartphone e i gps, ma non scherziamo il calcio si fa sul campo. Anche i presidenti stanno cambiando, non sono più quelli di una volta".