L intervista al tecnico dell' Under 15 regionale dell' Agora Latina, Marco Iannarilli

17.01.2023 12:58 di Paolo Annunziata   vedi letture

E' rientrato in pista dopo qualche anno di assenza per sua scelta. Alla chiamata dell' Agora Latina non ha saputo dire di no. Ha preso in mano l' Under 15 regionale ( 2008). Su dieci gare ha ottenuto nove vittorie e un pareggio e primo posto in classifica. Lui è Marco Iannarilli.

Mister, che squadra ha trovato, al suo primo giorno di preparazione?

" Una squadra profondamente rinnovata da quello dell' anno precedente. Con meno individualità e qualità tecniche importanti, visto le partenze di diversi elementi. Un gruppo che da subito si è messo a disposizione, mettendo al centro del progetto il collettivo e l' appartenenza, non il singolo elemento". 

Che sensazioni ha avuto al primo impatto?

Le sensazioni sono state da subito positive. All' interno dell' Agora Latina, si lavora in maniera serena e professionale, questo grazie al lavoro quotidiano svolto dalla Società, dai dirigenti che ringrazio. Certamente va dato atto a questi ragazzi che stanno facendo un campionato nettamente al di sopra delle loro aspettative, comprese quelle legittime da parte degli addetti ai lavori che nessuno ci vedeva tra i protagonisti". 

Come vede il livello tecnico di questa categoria?

" Il Livello è abbastanza alto e non potrebbe essere diversamente, visto la presenza di società che da anni fanno questi campionati. Società di grande blasone che stanno confermando tutto quello che di buono si diceva alla viglia, come R11 Simonetta, Unipomezia, Anzio, Gaeta e Formia. Con altre compagini di grande qualità, come il Real Latina, Dreming, Cisterna e Lariano. Gli faccio i complimenti, hanno allestito squadre molto competitive, diranno la loro fino alla fine".

A questo punto l' obiettivo?

" Non può che essere la crescita tecnica da parte dei ragazzi e possibilmente dare a qualcuno di loro la possibilità di fare esperienze in club importanti. Quello di gruppo squadra è sicuramente quello di arrivare nelle prime tre posizioni, sappaimo che sarà difficile, ma la strada intrapresa è quella giusta".

Le sensazioni al momento quali sono?

" Siamo al comando della classifica, le sensazioni sono positive e non potrebbe essere diversamente. Fortunatamente abbiamo la consapevolezza che la strada è ancora lunga, e che al momento abbiamo tre / quattro squadre superiori alla nostra, quindi dobbiamo attraverso gli allenamenti e le partite migliorare, non perdendo mai l' umiltà di chi sa che deve dare qualcosa in più per essere protagonista fino alla fine".   

Grazie, mister.