La storica società Pibe de Oro dopo 20 anni chiude l'attività. Lo ha annunciato sui social il presidente Fabrizio Amato

04.05.2021 11:06 di Paolo Annunziata   Vedi letture

La crisi comincia a cadere come una mannaia anche sul calcio dilettantistico Dalla capitale arriva una notizia che ci lascia molto amareggiati. La società storica di Roma dopo 20 anni di gloriosa attività la Pibe de Oro chiude i battenti. questo il comunicato scritto dal presidente Fabrizio Amato. 

" La nostra Pibe de Oro - dice il presidente Fabrizio Amato - cessa la sua attività, calcistica. Dopo un ventennio pieno di gloria e di storia da raccontare. Non mi soffermo al perchè di tale decisione, nè avrei tante , ognuna valida ed ognuna confutabile. Ora, è così. Con tanta malinconia e tanta tristezza per tutte le sensazioni vissute ogni giorno da quel lontano Novembre del 2001, quando partimmo con la Terza categoria. Non avrei mai pensato che avrei vissuto 20 anni meravigliosi. E' subito diventata una ragione di vita. La Pibe cominciò subito a crescere. Questo nel nome del più grande di tutti, Diego Armando Maradona. Cominciò subito una bella passeggiata nel calcio dilettantistico romano. Oggi non è più così, il calcio non ha più lo stesso sapore per me. Non voglio sporcare questo ricordo con le brutte sensazioni vissute in questa stagione ed, in parte nella precedente. Ogni cosa bella ha il suo termine e la Pibe de Oro sta avendo il suo epilogo. In tanti vi sentite e vi sentirete delusi e vi capisco ma, penso, vi deluderei molto di più se non mettessi la stessa capacità come fatto finora. Ringrazio tutti dal primo tesserato all'ultimo, tutti avranno sempre un posto nel mio cuore. La Pibe de Oro è stata la mia " oasi di tranquillità"  per tanti anni ed è impossibile non emozionarsi al pensiero che tutto questo non ci sarà più. Grazie di cuore a tutti, il mio cuore sanguina le lacrime sono di felicità, lacrime di ringraziamento per delle emozioni che mai avrei immaginato di provare 20 anni fa. Vi porterò sempre dentro il mio cuore, a tutti".