Virtus Faiti: Ci sono le dimissioni ufficiali da parte del presidente Ezio Favaretto." Questo calcio non mi appartiene, basta".

08.05.2022 20:33 di Paolo Annunziata   vedi letture

L' ennesimo arbitraggio disastroso è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso in casa dell Virtus Faiti. Sono arrivate tramite comunicato le dimissioni irremovibili del presidente Ezio Favaretto. 

Purtroppo oggi è il momento recita il comunicato stampa - di dire basta. Questa estate quando abbiamo chiesto il ripescaggio in Promozione, pensavamo che con la terna arbitrale sarebbe stato vedere veramente un calcio differente dalla Prima Categoria. Invece dobbiamo constatare che quello che pensavamo era pura utopia. La nostra retrocessione è stata meritata, per nostri errori di valutazione, ma comunque le terne arbitrali ci hanno dall' inizio massacrato, dal recupero infinito contro il Cos Latina, per passare al gol del vantaggio del Monte San Biagio, in fuorigioco di quattro metri per arrivare a oggi. Contro il Roccasecca siamo scesi veramente nel ridicolo. Una gara già condizionata dalla quattro squalifiche arrivate in settimana, Ma con manipolo di ragazzi con sei " anziani" ce la stavamo giocando alla grande, giocando undici contro undici. Il Roccasecca in questo discorso non c ' entra nulla, ma non avrebbe mai vinto. Dopo un primo tempo equilibrato è entrato in scena il signor Tavassi di Tivoli che decideva di diventare protagonista. Al 5' della ripresa il nostro capitano Rieti, va in anticipo sull ' avversario, che nel tentativo di calciare la palla, prende l' avversario con la parte inferiore dello scarpino stramazzando per terra. L' arbitro ammonisce Rieti già ammonito e lo caccia. Si avvicina Raso ( ragazzo educatissimo)  che gli esclama " Ma perchè ora sta facendo il protagonista? ) Bene caccia anche Raso, in 9 contro 11 resistiamo fino al 40' quando una punizione a nostro favore per fallo su Zimbardi viene invertita, sulla battuta il Roccasecca passa in vantaggio, e l' arbitro espelle Zimbardi. Otto contro undici abbiamo provato a rimetterla in parità, ma la malafede del direttore di gara era chiaro, doveva vincere il Roccasecca. Tanto che comunque al 92' davanti la nostra panchina un giocatore ciociaro entra a forbice sul nostro 2005 Favaretto. Il signor Tavassi termina la sua prestazione con un giallo sul giocatore ospite. Lo 0 - 2 preso al 50' serve solo per gli annali. Siamo stanchi di certi arbitri, la FIGC se deve mandare in giro certe persone è meglio francamente che decida prima chi deve retrocedere almeno ci mettiamo tutti l' anima in pace".

In virtù di tutto questo alle 19, 45 sono arrivate le dimissioni da parte del presidente Ezio Favaretto. 

" Questo calcio non mi appartiene, non fa parte dei miei valori. Tra Promozione e Juniores ho visto cose fuori dal mondo. In 20 anni di calcio non ho mai passato una annata del genere. Arbitri presuntuosi e senza rispetto di persone che fanno enormi sacrifici. Non voglio parlare di premeditazione, ma tanti indizi hanno portato a tante prove".