Comunicato Stampa Cori Montilepini

24.02.2020 13:34 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Dal Cori Monti Lepini riceviamo e pubblichiamo: 

Il calcio dilettantistico croce e delizia dei week end di molti appassionati. La maggior parte del movimento si regge ormai sui sacrifici fisici ed economici  di Presidenti, dirigenti che mettendoci del proprio e gestendo al meglio le poche risorse che arrivano dai sponsor che sono sempre di meno che danno vita alle società. Il Cori Montilepini è tra queste società e siamo anche quelli tra quelli che sono consapevoli che le difficoltà della Federazioni, dei comitati provinciali e regionale che incontrano a gestire il tutto. Siamo consapevoli delle difficoltà della componente arbitrale , spesso sotto organico incontrano nel tesserare e formare giovani arbitri. Il Cori Montilepini è una società che prende le distanze  da chi reagisce con veemenza verbale e fisica alle decisioni arbitrali. Detto questo è giusto rivendicare un rispetto maggiore. Non abbiamo bisogno di atteggiamenti arroganti da parte di alcuni arbitri che affermano che loro non sono tenuti a dare spiegazioni o di non parlare con il " capitano". E' impensabile che il direttore di gara di Cori - Torvajanica decida di annullare ben cinque gol regolari. Uno di questi non è stato convalidato decretando un calcio di rigore che ha visto solo lui. E' impensabile che addirittura un giocatore avversario a seguito di tale decisione sia stato espulso. E' impensabile che che un giocatore in un contrasto regolare colpisca colpisca palla e riceve un rosso diretto. E' impensabile che un nostro giocatore realizza un gol di testa  e che oltre vedersi annullato un gol viene ammonito perchè ha colpito la palla con la mano. Questa partita fortunatamente non è degenerata, grazie alla serietà e all'impegno dei nostri ragazzi e del Torvajanica- Tante aberrazioni che pensiamo racchiudere in un unica carenza. Il rispetto. Il rispetto è quella cosa bellissima che se lo si vuole ricevere bisogna anche darlo. Non serve più il protagonismo  e autorità da parte degli arbitri. Auspichiamo che le delegazioni arbitrali  e i Comitati intervengono su questo, perchè altrimenti ci troveremo a vedere sempre di più un bruttissimo calcio dentro e fuori dal campo.