Comunicato stampa Norma Calcio

19.11.2021 16:13 di Paolo Annunziata   vedi letture

Dalla Società Norma Calcio riceviamo e pubblichiamo: 

" Siamo stati in rispettoso silenzio, consapevoli di quello che era successo e soprattutto fiduciosi che l' organo giudicante cogliesse la verità fattuale e non quella raccontata dai I Briganti Itri anche se sostenuti da una miserevole campagna di stampa ordita da chi presente in campo mentiva sull' accaduto sapendo di mentire...

Premetto che l' ASD Norma 1959 è un' Associazione Sportiva fondata sui valori ben precisi come la disciplina sportiva, la fratellanza e l' Integrazione.

La nostra storia parla da sola, negli anni abbiamo vinto diversi premi disciplina grazie alla nostra correttezza dentro e fuori dal rettangolo di gioco, inoltre abbiamo avuto nella nostra rosa da sempre giocatori di diverse nazionalità integrati con tutto l' ambiente circostante ( In questa stagione abbiamo 5 tesserati extracomunitari) . Per ben 4 anni abbiamo abbiamo portato avanti un progetto con la squadra Amatori nel campionato GSI dove avevamo in rosa ben 13 ragazzi " rifugiati politici " provenienti da territori martoriati dalla guerra. 

I FATTI SI SONO SVLTI COSI'

Come ogni partita casalinga abbiamo un pubblico di 10 - 15 unità composto da bambini con età superiore ai 15 anni, che vengono ad incitare la nostra squadra in modo gogliardico e senza nessuna offesa a sfondo razzista.

al minuto 80'  sul risultato di 3 - 1 per il Norma in in 11 contro 10 visto che era stato espulso un loro giocatore per doppia ammonizione , l' azione si svolgeva sotto la tribuna in prossimità del fallo laterale, dove questi bambini prendevano in giro gli avversari con versi e parole che non hanno nulla a che vedere con i cori razzisti, in quel momento arrivava il pallone sui piedi di un ragazzo di colore entrato ad inizio di secondo tempo, e da lì i giocatori avversari prendevano spunto per abbandonare il campo accusandoci di essere razzisti,senza nemmeno attendere la decisione del direttore di gara.

Ci auguriamo che la tanto caldeggiata unità di intenti a favore di questi ragazzi di colore non sia solo di facciata... perchè dal campo si è evidenziata una sola ragione .. quella di ottenere il risultato positivo sfruttando la situazione creatasi indipendentemente dalle ragioni oggettive.