Vis Sezze: Marco Gaeta" La stagione sta rispettando le aspettative, soprattutto con il settore giovanile"

18.03.2020 12:35 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Parte una nuova rubrica, quattro domande ai presidenti del territorio. Cominciamo con il presidente della Vis Sezze, Marco Gaeta, sempre disponibile per il nostro sito. 

1) Fino a questo momento la stagione ha rispettato le vostre aspettative?

" Per quanto riguarda la prima squadra è un campionato molto positivo. Abbiamo dimostrato sul campo di avercela giocata alla pari con tutti. Abbiamo lasciato qualche punto per strada, che con più attenzione potevamo portare a casa. Il bilancio è positivo su una squadra giovane dove bisogna continuare su questa strada per un futuro importante. Sul settore giovanile ci stiamo giocando sul filo del rasoio per vincere il campionato con l' Under 19 e Under14. Con le tre regionali, Under 15, 16 e 17 stiamo lottando per mantenere la categoria". 

2 ) Come state vivendo questo momento?

" Dal primo giorno del decreto abbiamo immediatamente sospeso tutte le attività. Al momento parlare di calcio è deleterio, lo stiamo vivendo come tutti gli italiani. Per noi che non sappiamo stare senza calcio è un momento difficile, ma adesso al primo posto c'è la salute. Oggi parte un progetto Casa Vis, per questo ti ringrazio per lo spazio che ci hai concesso. Parteciperanno tutti i bambini della scuola calcio con degli allenamenti in diretta Facebook sulla pagina della Vis Sezze con inizio alle 15.30. Questo per tenere i nostri bambini distratti dalla triste quotidianità, per noi è come averli vicini"

3) Il Governo ha bloccato i canoni di affitto alle strutture sportive. E a tutte le ASD c'è un contributo di 500 euro pre i tecnici. Quel'è il suo pensiero?

" L'ho letto anche io questo passaggio nel decreto del Governo. Adesso bisognerà capire le modalità di erogazione per vedere se tutti nè potranno beneficiare. Tutti noi presidenti dobbiamo pensare positivo e essere ottimisti".

4 ) Il futuro calcistico della sua società?

! Al momento parlare di futuro è difficile. Credo che fermarsi del tutto non sia bello. Però la situazione è critica. Si dovrà programmare nei minimi particolari. Adesso c'è da aspettare per capire l'immediato futuro di questa stagione. Aspettiamo per avere le idee più chiare per poi sederci attorno a un tavolo per programmare".