Nuovo Latina: Lorenzo Proia " Abbiamo risposto a quelle critiche che dicevano di un nostro calo di concentrazione".

19.02.2020 13:11 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Domenica è partito dalla panchina. Quando il tecnico lo ha chiamato per entrare in campo, lui ha risposto con due gol. Lui è Lorenzo Proia. " Era tutto concordato con il - dice Lorenzo Proia - con il tecnico Giovannelli. Durante la settimana non ho dato il massimo in allenamento per un piccolo acciacco. Lo sapevo già da venerdi, come sempre gli allenatori hanno sempre ragione, mettono in campo chi hanno visto meglio durante la settimana. Uscire da un campo ostico come quello di Sonnino con tre punti è un bel segnale, in primis abbiamo risposto alle critiche che dicevano di un calco di concentrazione in determinate partite. A questo punto la possiamo definire una lotta tra le quattro sorelle, come hai ben spiegato nel tuo editoriale. Adesso servirà tanta intensità e soprattutto la forza del gruppo sarà determinante. La mentalità vincente farà la differenza. I campionati si vincono lottando anche contro l' impossibile, adesso con i primi caldi quando non ci arrivi con le gambe serve l'aiuto dei compagni. Adesso c'è solo bisogno di correre e pensare solo a noi stessi. Il pareggio servirà a poco. Noi vogliamo continuare la nostra corsa, mi sembra ovvio". Chi teme di più delle altra tre sorelle? " Avendole viste giocarci contro dico il Montenero, è stata la squadra che più delle altre ci ha messo in difficoltà, può succedere veramente di tutto, non è una frase banale". Domenica derby in casa dei cugini dell' Agora. " Una partita dove non dobbiamo sbagliare l'approccio , all'andata pagammo proprio questo. Affrontiamo una squadra che cerca i punti per la sua salvezza. Un testa - coda difficile, in questo tipo di partite siamo caduti nel girone di andata, quindi massima concentrazione". Lorenzo Proia in campo dal primo minuto? " Questa è una domanda che dovete fare a mister Giovannelli. Io come sempre do il massimo in ogni allenamento per l'intera settimana, acciacchi permettendo. L'importante è la vittoria del Nuovo Latina con o senza il sottoscritto".