Podgora: Peppe Mancini " Ci riprovo, è il momento di riunire i borghi per un grande progetto".

18.03.2020 18:23 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Anche in questi giorni lo trovi al campo da solo con il trattorino a tagliare l'erba e poi innaffiare il manto erboso. Una vera passione. Una passione che la porta avanti da 35 anni. E' il presidente più longevo della provincia. Lui è Peppe Mancini, patron del Podgora Calcio. 

1 ) Fino a questo momento la stagione ha rispettato le vostre aspettative?

" Sono contentissimo e parlo anche a nome dei miei amici. Perchè a Podgora le cariche esistono solo sulla carta. Dalla Scuola Calcio alla prima squadra abbiamo dei gruppi di ragazzi fantastici. Vengono al campo per puro divertimento. Stiamo rispettando tutte le aspettative della vigilia, con dei gruppi che stanno crescendo mese dopo mese, adesso eravamo pronti per la volata finale per toglierci le ultime soddisfazioni. Credo che oramai la stagione sia finita. Rimane il mio sogno, che andrò a riproporre, che è quello dei borghi del territorio riuniti. Me lo sono riproposto ci voglio ancora per una volta ( ultima) riprovare"'

2 ) " Come state vivendo questo momento?

" Il momento è particolare. Adesso dobbiamo pensare solo alla salute. Questa mattina mi è arrivata una telefonata da Rimini che è morto mio cugino e non posso con mio fratello Maurizio andare al funerale, perchè non lo fanno. Adesso bisogna stare a casa, anche se io esco un ora per venire al campo da solo per tagliare l'erba e innaffiare il manto erboso. Questa è la mia unica passione".

3 ) Il Governo ha bloccato i canoni di affitto delle strutture e a tutte le ASD c'è un contributo di 500 euro per i tecnici. Il suo pensiero?

" Questo è l'ultimo dei miei pensieri, anche perchè si parla di bloccare non di annullare i pagamenti. Al momento tutti abbiamo problemi più seri. Voglio ringraziare gli amici Iuorio, Porcelli e Parlapiano, questi ultimi due sono delle figure storiche che hanno fatto bene per la storia del Podgora Calcio".

4 ) Il futuro calcistico della sua società?

" Parlare di prima squadra sarà veramente difficile. Non credo che si spenderanno più certe cifre che si stanno spendendo in Prima Categoria. Con società che stanno spendendo tanti soldi, il sottoscritto ha fatto l'Eccellenza per quattro anni. E' chiaro che non ti puoi confrontare con squadre come Pomezia e Lupa Frascati dell'epoca. Nel suo piccolo il Podgora sarà sempre presente. Ripeto, sarà difficile portare avanti una prima squadra. E' arrivato il momento per i nostri piccoli borghi di collaborare, per presentarci ai nastri di partenza con tutta la filiera di squadre pronte ad essere protagoniste. Adesso però abbiamo problemi più seri, restiamo tutti a casa, Poi arriverà il momento di abbracciarci tutti insieme".