Filippo Di Marco " La gente di Cori mi è entrata nel cuore"

10.02.2020 17:07 di Paolo Annunziata   Vedi letture

E' un Cori che non vuole fermarsi. Continua la marcia che vede il duello con il Doganella dove un punto separa queste due formazioni." A me interessa solo la mia - afferma il direttore del Cori Filippo Di Marco - la mia squadra. Alle spalle c'è un grande progetto che chiaramente non si ferma solo alla Prima Categoria. Alle spalle c'è un grande gruppo societario a cominciare dai direttori generali Maurizio Capogrossi e Domenico Ferrari. Il presidente Fabio Grilli, il Team Manager Amerigo Magliozzi. Gli uomini spogliatoi Marco Arciulo e il grande Gregorio detto Greg. Anche ieri l'approccio e la prestazione è stato eccellente. Con l'arrivo del tecnico Peppe Bove La squadra è veramente cambiata. Altra cosa che più mi fa piacere è quella che il gruppo dei tifosi organizzati aumenta sempre di più. Ringrazio tutta la gente di Cori, mi è entrata veramente nel cuore. Cori sta riscoprendo la sua squadra di calcio. Sui social i contatti sono sempre più numerosi, stanno veramente vicino ai ragazzi. Insieme alla dirigenza stiamo vedendo la crescita dei giovani di Cori, in primis Alessio Gatta,  classe 2001 anche ieri ha fatto una grande partita. Così come il cugino Gianmarco. Siamo coperti in tutti i ruoli, ieri il mister si è permesso di far riposare Cissè Il futuro del Cori Montilepini è racchiuso in due ragazzi del 2003 Francesco Accrocca e Francesco " Taison " Arciulo. Due ragazzi che hanno già fatto il loro esordio, in futuro nè sentirete parlare". E' un duello con il Doganella? " L'ho già detto io penso esclusivamente alla mia squadra ai miei ragazzi. Dove sono stato così come lo ero da giocatore non ho mai dato importanza all'avversario, ma solo rispetto. Adesso da domani dobbiamo solo pensare alla trasferta di Marino. Ci aspetta un avversario che in casa è molto tosto".