Pontinia Calcio: Il DS Walter Pelle " Penso che i campionati non ripartono più, compreso l'Eccellenza. Non tutte le società sono pronte".

11.01.2021 11:45 di Paolo Annunziata   vedi letture

Tutto fermo in casa del Pontinia. E' saltata anche la data del 7 gennaio per iniziare gli allenamenti al campo sempre con le dovute regole sul rispetto sanitario. 

" A cosa servono - dice il direttore sportivo del Pontinia - Walter Pelle - se non sappiamo nulla su una probabile ripartenza. Per tutti gli sport di contatto serve ancora di più attenzione e monitoraggio. Bisogna essere consapevoli che bisogna ritornare a giocare quando non ci saranno più rischi. Il mio pensiero è quello che la stagione andrà in archivio. Credo anche il campionato di Eccellenza, non tutte le società sono pronte a un rigido controllo sanitario. Per fare i tamponi veloci il venerdì ogni società è chiamata a pagare sui 900 euro mensili, se poi sarà la Federazione a pagarli, allora va bene. Credo però che sia molto difficile, il primo passo in avanti lo devono fare loro, le società possono intervenire con una modesta cifra. Ripartite per poi rifermarci non serve a nulla. I numeri sono pochi incoraggianti. Anche se i ragazzi si stanno allenando singolarmente, non possono stare al top della forma, dove ci vorranno almeno tre settimane. I tempi si fanno sempre più stretti. Il Mercato del Pontinia? E che mercato posso fare se non sappiamo nulla, cosa vado a dire al giocatore? Il calcio è una cosa seria. Peressini? Ci ha chiesto di svincorarlo, è inutile tenere un giocatore che non ha più voglia di rimanere. Gli auguro di trovare una squadra al più presto, un giocatore del genere, non può rimanere fuori dai giochi. L'elezione di Zarelli? No comment. Anche perchè non c'è stata nessuna competizione".