Juniores Podgora: Grande cuore dei ragazzi di mister Salvatori, sotto di due gol hanno ripreso il risultato contro la capolista Velletri.

18.05.2022 12:16 di Paolo Annunziata   vedi letture

Un Podgora che non molla presa, in attesa delle decisioni del Giudice sportivo sul ricorso fatto dopo la gara giocata in casa del Primavera Aprilia, il Podgora mantiene una quarta posizione in classifica impensabile alla vigilia. Un campionato che comunque ha bisogno dei play off per la regolarità di tutte le partite. Una squadra che ha confermato un grande cuore, come lo sono le squadre di Emilio Salvatori. Anche nell'ultima gara di campionato sotto di due gol contro la capolista Velletri, i ragazzi cari al presidente Peppe Mancini sono riusciti a prendere la partita mettendo in classifica un punto che sembrava perso. 

" Non smetterò mai di ringraziare - dice il tecnico Emilio Salvatori - questi ragazzi. Anche sabato sono stati encomiabili, contro una squadra regina del girone. All ' andata vincemmo a casa loro, una partita che rimane nella storia di questo raggruppamento. Ho visto una veemente reazione dopo il doppio svantaggio, ma ero sicuro che avremmo ripreso la partita, così è stato. Questa è una squadra che sa anche soffrire. Ci sono sei punti a disposizione il nostro obiettivo è quello di guadagnare quelle posizioni che abbiamo occupato nel corso della stagione"

E' un Podgora così come l' aveva disegnata il tecnico Salvatori, spigliata e volitiva con una confortante padronanza di gioco veramente all' altezza di una squadra da vertice. Una squadra soprattutto dal girone di ritorno consapevole dei propri mezzi. Una squadra pronta per raccogliere il massimo dei punti, a cominciare da sabato in casa dell' Indomita Pomezia.

Una squadra che non merita l' attuale classifica. All' andata nonostante la vittoria per tre a zero, mi fecero una buona impressione. Noi scenderemo in campo per mantenere e allungare la striscia, il Podgora Calcio non si tirerà indietro fino alla fine. Vogliamo regalare queste ultime soddisfazioni  al nostro presidente Giuseppe Mancini"