Il preparatore atletico della D.B.Gaeta: Matteo Marciano " Ci faremo trovare pronti, saremo in grado di affrontare le partite".

01.11.2020 09:05 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Come si gestisce questo momento di preparazione per i calciatori, dopo questa sosta forzata. Lo chiediamo al preparatore atletico della Don Bosco Gaeta Matteo Marciano.

" Come gestire al meglio con questo stop forzato? Una premessa - dice il prof Matteo Marciano - parliamo delle competizioni regionali e provinciali dei dilettanti di prima squadra. Si è ritenuto che lo sport non sia un elemento indispensabile per la crescita dei nostri ragazzi, e parliamo di settori giovanili del calcio e del basket  di quei sport di squadra e di contatto. Da questo punto di vista mi trovo in netto contrasto con le decisioni del Governo.Fortunatamente c'è stato concesso di fare allenamenti individuali anche in questo caso ci sono stati opinioni contrastanti sia come prima squadra che settore giovanile. . Parliamo della Don Bosco Gaeta e come  noi stiamo gestendo questo stop forzato. In questa prima settimana abbiamo deciso di andare a eliminare quelli che sono gli allenamenti in campo soprattutto per evitare i contatti tra di noi. Questo per preservare la salute di tutti noi, amici e genitori. abbiamo però deciso di non fermarci con la nostra preparazione atletica. Questo è un momento delicato in quanto in questo periodo si dovevano andare a trasformare i carichi di lavoro fatti nella preparazione estiva., per poter poi a proseguire il campionato in piena forma. Andando a fermarci in questo periodo i carichi andrebbero a mancare, così ho optato per una settimana di stop al campo, abbiamo proseguito con allenamenti individuali, ognuno per conto loro, sui parchi o sulla spiaggia, sempre andando a lavorare a livello aerobico e a livello di forza muscolare non tralasciando quelli che sono gli arti superiori. Continuiamo con la nostra preparazione fisico - atletica poi dalla settimana prossima proseguiremo con gli allenamenti in mezzo al campo. Abbiamo optato per questa scelta. Abbiamo deciso di ritornare al " Ricinilello" e ricominciare quelli che sono i carichi. Gli allenamenti continueranno con gli allenamenti individuali. Cosa vuol dire? Evitare i contatti, senza effettuare le partitelle, due contro uno o uno contro due. Continueremo con tanta tecnica individuale che fa sempre bene. Continueremo con la preparazione atletica. personalmente non importa sapere quando inizia il campionato, dobbiamo preparaci a proseguire l'attività fisica, nel momento in cui il campionato inizierà ci faremo trovare pronti, avendo concluso la nostra preparazione e poi successivamente ci faremo trovare pronti per quella che sarà la gestione della partita".