Tullio Fiaschetti" Dico a tutti gli addetti ai lavori, pensiamo alla salute, poi il calcio".

19.11.2020 13:21 di Paolo Annunziata   Vedi letture

Il direttore sportivo del Faiti, Tullio Fiaschetti si allinea ai pensieri di Peppe Mancini e Angelo Alberton. 

" Leggo con piacere le parole di Peppe Mancini e questa mattina di Angelo Alberton- dichiara Tullio Fiaschetti - credo di averlo detto la scorsa settimana che i campionati prima di febbraio non riprenderanno il via. Sono sicuro che si giocherà soltanto il girone di andata, visto che da febbraio a giugno ci saranno solo quattro mesi a disposizione, altri format non nè vedo. Altrimenti si dovranno fare una lunga serie di turni infrasettimanali, non so soprattutto in Prima categorie quante società sarebbero disposte. Anche con la Juniores fare tre partite a settimana con la scuola di mezzo non la vedo fattibile. La nostra prima squadre e Juniores è già da tre settimane che stanno fermi, anche se i ragazzi hanno un programma che fanno da casa. Al momento pensare a una ripartenza in breve tempo la vedo molto difficile, anzi mi rivolgo agli allenatori, ai dirigenti dicendo di mettere da parte un attimo l'aspetto sportivo/ economico e pensiamo alla salute. Fare gli allenamenti ora non serve a nulla. Anzi si espone la società e i giocatori ad un rischio inutile. Io sarei contento - sottolinea Fiaschetti - se dai primi di febbraio ci permettessero di allenarci. Ora pensiamo a cose più importanti , come la salute e il lavoro. Lo dico anche mettendo da parte anche l'ambizione di fare un campionato importante, come attesta la nostra classifica che ci vede al primo posto".